Utente 149XXX
Gentili Dottori,a mio zio di 48 anni circa un mese fa,dopo essere stato ricoverato a seguito di dolori addominali e dopo aver effettuato i vari esami,gli è stato diagnosticato tumore al pancreas cn metastasi al fegato.Hanno da subito messo a nudo la gravità della situazione preparandoci al peggio.Ora sta eseguendo il primo ciclo di chemio che nn ha dato nessun risultato positivo,anzi,la situazione sta degenerando di giorno in giorno.Siamo preparati al peggio,siamo a conoscenza che nn c'è più nulla da fare e cm ci ha detto il medico che lo ha in cura ci rimettiamo alla volontà del Signore affinchè se lo porti via in modo dignitoso.La mia domanda è se c'è un modo pr evitare che rimetta ogni cosa che prova ad ingerire,nn mangia nulla,nn beve acqua,sl un succo di frutta al giorno che gli provoca vomito.L'altra sera ha rimesso ed è rimasto senza respiro probabilmente causato dallo sforzo,la sostanza è di colore verde,c'hanno spiegato che è l'abile.E' completamente debilitato,nn si alza dal letto è senza forze.In quale modo possiamo evitare il vomito?C'è una terapia adatta?Da cosa è dovuto il vomito?Cm possono intervenire i medici?La scorsa volta nn ha potuto fare la chemio perchè disidratato,ma se si alimenta o beve dopo 5 minuti rigetta tutto.Sò che la situazione è quella che è ma vorrei che fino alla fine possa vivere in maniera più decente,ha voglia di qualunque cosa,lo accontentiamo pr ogni sua richiesta ma poi nn tocca niente.Il soffocamento dell'altra sera a cosa è dovuto?Rischiamo di vederlo morire in quel modo?Scusate ma nn riesco a esprimermi meglio,questo è quello che vedo e vi ringrazio per la risposta che mi darete,qualunque essa sia.
Vi ringrazio anticipatamente,Maria Laura.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Le conviene attivare le cure palliative e valutare con loro le terapie di supporto più idonee.
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)