Utente 163XXX
Salve circa un mese fà abbiamo fatto degli esami di solita routine per mia madre.Visto alcune risposte non buone a livello di quadro proteico abbiamo approfondito con il prelievo di markes di cui le risposte sono uscite con il CA125 31 come riferimento 30 e il CEA 61,3.Abbiamo ripetuto gli esami il CA125 sempre lo stesso ma il CEA era sceso a 56.Abbiamo deciso di fare una tac ma senza mdc visto che il quadro proteico era anomalo il medico curante ha sconsigliato il mdc. Nella tac tutto ok tranne un lieve spessimento della parete dello stomaco,abbiamo valutato un parere di un oncologo dove vorrebbe fare un esame egds (ESOFAGOGASTRODUDENOSCOPIA con BIOPSIA)e ripetere gli esami del CEA CA125 ALFAFETOPR.E IL CA19.9,Gli esami sono usciti CAsempre lo stesso ALFA..tutto normale,il CA19.9 normale solo il CEA era risalito a 68. Leggendo su internet ho letto che anche l'elicobacter pilory pùò sia alterare il cea che ispessire le pareti dello stomaco. è vero?? o dovrei preoccuparmi più di quanto lo sono.? premetto che mamma è 74enne ha diverse patologie come diabete insuff. cardiaca ecc. ha dei dolori articolari dove l'esame densiometrico osseo evidenziò artrosi diffusa.In verità non sò cosa pensare aspetto solo la EDGS perchè il medico curante dice questo è l'ultimo esame se anche questo risulte ok non c'è nulla da temere.attendo risposte grazie.

[#1] dopo  
Dr.ssa Claudia Baiocchi

24% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Credo che a parte le oscillazioni dei markers,per cui non serve ripetere frequentemente tali esami,credo che per assoluta tranquillità vada eseguita EGDS,come suggerito dal collega.
Dr.ssa Claudia Baiocchi

[#2] dopo  
Utente 163XXX

GEnt.mma dr.ssa dalla egds abbiamo avuto la spiacevole risposta NEOPLASIA GASTRICA DISTALE. interpellando l'oncologo lui ci ha consigliato di aspettare il risultato della biopsia per poi intervenire con una terapia localizzandola su quel posto si capisce che come terapia sono delle kemio però che agisce solo sulla zona interessata non ero al corrente delle nuove tecniche.Solo che vorremmo sapere se il male è solo in quel posto oppure sia infiltrato e di questo l'oncologo non ha parlato lui aspetta solo l'esito della biopsia per poi intervenire. lei cosa consiglia??? con questa tecnica suggerita avremmo una minima speranza?? anche perchè essendo una persona anziana questi mali sono lenti come corso. Mi meraviglio che nonostante ciò non ha fastidi ed è di buon appetito. aspetto una sua cordiale risposta per un consiglio. grazie