Utente
a mia mamma è stata diagnosticata dopo un'emorragia vaginale, quanto in oggetto da referto istologico. Chiedo cortesemente, tenendo conto dell'età, di quali possano essere le conseguenze, come manifestazioni generali. Soffre da tempo di bronchiti e broncopolmonite che rientrano con cura antibiotica ma poi si ripresentano subito dopo con enfisema.
C'è una correlazione fra le due cose?? Da un esame fatto all'ospedale, radiografia con contrasto ai polmoni, non sono riusciti a capire se c'è una relazione metastasica, ma parrebbe di no visto che la macchia ai polmoni si presentava anche nelle lastre di 2 anni fa e che poi è rientrata dopo una cura antibiotica.
Insisto, l'età è alta ma siccome la curo personalmente a casa vorrei sapere, oltre a eventuali emorragie se si possono presentare altre complicazioni. Ha molta ritenzione idrica che gli fa diventare le braccia enormi e che neppure con un diuretico si riesce a risolvere.
Ringrazio anticipatamente per la risposta del consulto. Daniela Cavallotti (figlia)

[#1]  
Dr. Roberto Iacovelli

32% attività
12% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Gentile Sig.ra Cavallotti, purtroppo dalla descrizione che lei fornisce non si riesce a comprendere quale sia l'estensione della malattia a livello locale. Il prelievo istologico è stato fatto a livello vaginale? Immagino che la mamma abbia fatto degli esami radiologici supplementari che sarebbe utile conoscere per correlare eventuali altri disturbi con la malattia locale.
Riguardo all'età questa non è quasi mai una controindicazione ai trattamenti, soprattutto quelli palliativi, ma in questo caso le condizioni cliniche di sua madre sono dirimenti. Per questo motivo le consiglierei di raccogliere tutta la documentazione e richiedere una visita all'oncologo più vicino che saprà sicuramente consigliarla oltre che su eventuali terapie anche su come affrontare la malattia in caso in cui queste non siano possibili, affidandola ad un servizio di assistenza domiciliare dedicato, qualora sia presente sul territorio di residenza.
Un caro saluto.
Dr. Roberto Iacovelli