Utente 205XXX
Buona sera Dottori.
Mi sono accorto diavere commesso un grave errore. L'estate scorsa ho pulito una piccola tettoia incrostata da detriti e muschio utilizzando l'idropulitrice. Bene: Questa tettoia era di eternit, ed io me ne sono accorto solo oggi. Il lavoro mi ha impegnato per qualche ora, giusto il tempo di imbrattarmi completamente di schizzi fangosi biancastri (ero in costume), erroneamente ritenuti da me semplice vetroresina.
Confido solo nell'effetto dell'acqua, spero che abbia trattenuto le volatili particelle di amianto.
Spero di non essere condannato a morte, ma vi confesso che la preoccupazione e il terrore mi hanno ormai assalito.
Ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Stia tranquillo : una singola esposizione non espone ai rischi che paventa.

Legga consulti analoghi

https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/100370-rischio_frammenti_eternit.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 205XXX

Credevo di dover effettuare una spirometria. Oggi mi sono recato presso una azienda specializzata per prenotare l'intervento di smaltimento della maledetta tettoia. Mi sono accorto che la casa del vicino è interamente ricoperta da eternit, contatteró il vicino per informarlo di ció ( nel caso già non lo sapesse) e spero che, come me, si attivi al più presto per cambiare la copertura. Grazie a Dio trascorro in quella casa solo l'estate(il mese d'agosto), ma in ogni caso non mi sento sereno all'idea di villeggiare a stretto contatto con l'amianto.
Grazie ancora Dottore