Utente 406XXX
Salve,
vorrei chiedere il vostro gentile parere riguardo la situazione di mio padre di 68 anni .
Da circa 3 mesi soffre di dolore toracici lato dx. ha fatto molte indagini , tra le quali una radiografia toracica che non indica lesioni costali dx, una ecografia dell' addome dove non veniva riscontrato niente di allarmante.
Pochi giorni fa ha scoperto di avere una ghiandola linfatica vicino alla clavicola dx gonfia e dura. il nostro medico curante ci ha detto che potrebbe essere un tumore al polmone.L' esito della ecografia alla paratiroide/collo dice :
in sede sovraclaveare destra tumefazione solida ipoecogena, disomogenea, margini polilobati, di circa 35x40 mm che al PWD presenta modesto polo vascolare periferico. no altre tumefazioni in sede LC
Tiroide regolare per volume e struttura.
Utile TC con contrasto e eventuale FNAB.

Mentre aspettiamo di fare la tac al collo e torace ha fatto alcuni esami del sangue con marker tumorali i quali indicano :
creatinina nella norma
cea 73,9 (dovrebbe essere <4.9)
ca 19.9 56,2 (<37)
ca 125 153.3 (<35)
psa 16,59 (< 4)
bilirubina assente.

Cosa potrebbe essere secondo voi?
La tac ci dirà sicuramente di più.
Il nostro medico, guardando le analisi sopracitate ci ha un pò tranquillizato dicendo che non essendoci niente sulla radiografia potrebbe essere qualcosa di sicuramente grave ma risolvibile (ipotizza cellula linfatica con cancro da asportare).
Secondo voi?C'è possibilità di metastasi?da dove potrebbe originare secondo la vs esperienza?
Vi ringrazio e vi terrò informati sull esito delle tac.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
l'aumento consensuale di ben quattro markers neoplastici, ognuno dei quali si riferisce a vari organi e tessuti (anche addominali), non consente alcuna diagnosi di sede nè ipotesi di stadiazione.

Converrà attendere l'esito degli ulteriori accertamenti in programma.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 406XXX

Salve Dottore,
la ringrazio innanzitutto per la risposta.Qui di seguito le riporto l' esito delle Tac:

"E' rilevabile in corrispondenza dell' apice polomonare dx, lungo il margine esterno tra segmento dorsale e ventrale, la presenza di un' area di consolidazione parenchimale che assume forma pseudonodulare a grande base d' impianto sulla pleura.Questa mostra margini spiculati con alterazioni enfisematose peri-lesionali.
Un' ulteriore area di consolidazione si dispone lungo il margine mediale del mediastino sempre in corrispondenza del lobo superiore di questo lato.
Sono altresì apprezzabili fenomeni di ispessimento della componente parenchimale marginali alla grande scissura polmonare di questo lato in corrispondenza della sua pala superiore.Si associano sempre a questo livello aree micronodulari solide sempre a sede para-scissurale.
E' presente discreto versamento pleurico con strie disventilatorie che interessano in particolare il lobo polmonare inferiore di questo lato.E' apprezzabile una diffusa alterazione della componente parenchimale polmonare relativa a formazione di tipo enfisematoso centro-lobulare ed in parte para-settale.
Tumefazioni linfonodali grossolanamente ovalari di circa 3 cm si riscontrano in corrispondenza del corno ilare superiore ed a livello dello spazio inter-aorto-cavale con un interessamento anche dei linfonodi nello spazio del barety.
Le alterazioni descritte appaiono riconducibili a possibili linfoadenopatie parzialmente confluenti.
Di verosimile natura linfatica risulta anche la tumefazione riscontrabile a sede sovra-claveare dx con diametro intorno ai 3,6 cm sul piano trasverso e prossima al lobo tiroideo di questo lato che appare deformato dalla tumefazione stessa.
Non linfonodi patologici sono riscontrabili a carico delle restanti catene linfonodali latero-cervicali.
Il profilo mucoso delle prime vie aree risulta sostanzialmente nei limiti di norma.
Non alterazioni di calibro interessano i grandi vasi arteriosi a livello mediastinico.
Cisti renali multiple senza ulteriori alterazioni significative a carico degli organi parenchimatosi dell' addome superiore che vengono compresi nel volume di acquisizione.
C.R.
I reperti descritti sembrano deporre per un quadro di verosimile natura discariocinetica polmonare all' apice dx associato a linfoadenopatie mediastiniche sovra-claveari con versamento pleurico associato.Meno probabile per le sue caratteristiche trattarsi di lesione flogistica polmonare. I reperti meritano comunque di essere riconsiderati in opportuno ambito pneumologico per gli ulteriori approfondimenti diagnostici.
Quadro di enfisema centro e parasettale diffuso"

Questo è il responso. Conscio che la situazione non è buona...
Mi sapreste dire se secondo voi c'è la speranza di provare una operazione?
cosa mi consigliereste?E' un tumore diffuso da quel che si legge?Secondo voi è in metastasi?

Grazie di cuore a tutti

Saluti

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il medico refertante, nell'analisi delle immagini prodotte,
ritiene maggiormente probabile che si tratti di una lesione neoplastica dell'apice polmonare destro con linfoadenopatie, piuttosto che una lesione infiammatoria con linfoadenpatia reattiva.

Il reperto, come ovvio, merita approfondimento in ambito specialistico, preferibilmente di chirurgia toracica.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 406XXX

La ringrazio dottore,
inserisco subito una nuova richiesta in "Chirurgia Toracica"

Cordiali Saluti

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ci mancherebbe.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 406XXX

Mi scusi ancora Dr. Quatraro,
ma è possibile che una radiografia fatta il 2 Aprile non abbia indicato nulla?
In quell occasione non trovarono lesioni.

Con la dicitura " quadro di verosimile natura discariocinetica polmonare all' apice dx associato a linfoadenopatie mediastiniche sovra-claveari con versamento pleurico associato " vogliono indicare un tumore? Ma non sono sicuri vero? Di che dimensioni dovrebbe essere? Esteso oppure no?

Mi scusi per tutte queste domande...

Grazie

Saluti

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Una radiografia non ha la capacità diagnostica di una TAC.

Una TAC, talvolta, non ha la possibilità di fare una diagnosi di certezza, ma di porre un ragionevole sospetto che va confermato successivamente, con altre indagini e/o metodiche.

Per quanto riguarda il referto che lei riporta, non sono riportate le dimensioni di "un' area di consolidazione parenchimale".

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente 406XXX

Grazie Dottore...

Le farò comunque sapere

Cordiali Saluti

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
SI figuri.

Arrisentirci
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it