Utente 331XXX
Buongiorno, forse è una domanda sciocca, ma vorrei sapere se è possibile effettuare delle analisi/esami che servano a monitorare il corpo per capire se ci possano essere tumori nascosti. Mi spiego, so che ci sono analisi ad hoc per ogni tipo di tumore, ma se non si è a rischio di solito non ci si sottopone a tutti gli esami per tutto, solo che a volte i tumori restano silenti e ce se ne accorge tardi. Non è possibile fare analisi, ad esempio del sangue, che evidenzino eventuali problemi? Grazie per il vostro importante aiuto

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non è affatto una domanda sciocca .
E' solo del tutto...fuori strada (mi consenta la battuta !) !

Non si fa prevenzione dei tumori eseguendo come, chiede Lei,
esami alla cieca , ma individuando i fattori di rischio, compresa la familiarità, per ogni singolo organo e adottando i provvedimenti per modificarli , se ciò è possibile.

Solo dopo una attenta valutazione delle singole storie cliniche si potrà procedere alla richiesta di indagini mirate.

Non faccia ad esempio alla cieca il dosaggio dei marcatori tumorali, che sono poco specifici e che in caso di incremento, La getterebbe nel panico ingiustificato.


Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 331XXX

Grazie per la cortese risposta. Dato che queste malattie si diffondono sempre di piu' e colpiscono ad ogni età, mi sono chiesta se ci fosse un modo per fare dei controlli, tutto qui. La familiarità, gli eventuali sospetti o dolori possono indicarci la strada per quali esami fare, ma la mia idea generale era che in caso di tumore che colpisca in assenza di storie familiari e sia anche asintomatico per i primi tempi, la possibilità di scoprilo è ridotta e tutti sanno quanto è importante la tempestività in certe diagnosi. Con questo non voglio dire che sono dell'avviso di fare esami di tutti i tipi, solo mi spiace che ci siano eventualità che potrebbero non essere indagate ed invece sarebbe il caso di farlo. Cordiali Saluti.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Inizi, alla Sua età, con una ecografia della mammella che rappresenta la sede del tumore più frequente del sesso femminile.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 331XXX

Eseguo annualmente ecografia pelvica e mammaria e pap-test , su consiglio del ginecologo. Ho fatto un'eco addome completo, visita cardiologica con ECG. Annualmente controllo i nei. La sincera verità è che mi spaventano organi tipo: cervello, pancreas, milza, reni dato che non mi è mai capitato che qualche dottore mi indicasse delle analisi. Probabilmente non ce ne è bisogno, ma le storie di tumori scoperti per caso mi fanno dubitare ... forse è una paura ancestrale o sono un po' ipocondriaca. Grazie per la pazienza.

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Va benissimo quanto sta facendo.
.....E quando attraversa sulle strisce pedonali quale prevenzione mette in atto per evitare un investimento accidentale ?

Lasci perdere il cervello e gli organi "inaccessibili" per paura di pericoli che non si possono allontare se non migliorando la qualità della vita .
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com