Utente 206XXX
Buonasera a tutti voi,scusate il disturbo, sono preoccupata per mio padre 68 anni diabetico, in cura con ticlopidina per pregressa (2006) angina con posizionamento di stent coronarico e metformina+insulina la sera.

Operato Aprile 2011 prostatectomia radicale
Istologico :adenocarcinoma prostatico di tipo acinare gleason score 4+3=7,con pattern terziario 5 (5%).la neoplasia coinvolge ambedue i lati della ghiandola, si estende ai tessuti periprostatici bilateralmente, infiltra la vescichetta seminale sinistra e i frammenti riferiti al collo vescicale sinistro inviati separatamente dall'operatore,ed è presente in corrispondenza del margine di sezione laterale sinistro, nessuna proliferazione neoplastica nei frammenti riferiti a collo vescicale e nei linfonodi(numero totale esaminati 1-8).

PSA post operatorio giugno 2011 : 0.04

Giugno 2011 - scintigrafia ossea negativa,

Luglio- agosto 2011 : ciclo di RADIOTERAPIA di 33 sedute con tecnica - VMAT irradiata loggia prostatica per una DFT=66GY CON FRAZIONAMENTO 2GY x 5gg/sett.Trattamento guidato con immagini Cone-beam Tc effettuate all'acceleratore prima della sedeta radioterapica e co-registrate con TC di centraggio ( IGRT)

Ottobre 2011 PSA: 0.16
Gennaio 2012 Psa :0.86
Febbraio 2012 PSa : 3.04
Marzo 2012 PSA 4.33

29 Marzo 2012 Eseguita Pet-globale corporea (con 18F-colina)

Nelle immagini precoci non si evidenziano aree di iperattività alivello della loggia prostatica. negli studi total-body si evidenzia un area di netta iperattività a livello del soma di D4. Niente da segnalare nei restanti segmenti corporei esaminati.
Il quadro Pet è suggestivo di ripresa della malattia a livello scheletrico nella sede descritta.

prescritta ormonoterapia : Decapeptyl ogni 3 mesi e casodex

Dal 24 al 27 Aprile 2012 - ha effettuato trattamento radiante non isocentrico stereotassico, ipofrazionato con cyberKnife sulla sede di malattina a livello dle rachide dorsale D4

Psa fine giugno 2012 : 0.79
testosterone inferiore a 0.50

Luglio 2012 sospensione Casodex continuando puntura trimestrale di Decapeptyl

QUESITO:

Mio padre da qualche giorno ha ematuria con coaguli che si presenta in modo discontinuo e più o meno evidente. Faccio presente che l'ematuria si è presentata anche in passato sia il giorno successivo all'inizio del Casodex sia il giorno successivo della prima iniezione di Decapeptyl 11.75 e l'urologo mi ha detto di non preoccuparmi in quanto potrebbe essere l'interazione tra l'ormonoterapia e l'anticoagulante che assume per la cardiopatia ?!?
Vi chiedo gentilmente di delucidarmi in merito e se secondo voi è necessario procedere con altre esami riguardo all'ematuria !!!
colgo l'occasione per chiedervi se la terapia seguita fino ad ora ed in particolar modo la sospensione del Casodex é secondo voi la più corretta !!!!

Vi ringrazio infinitamente per la vostra attenzione.
Grazie per quello che fate.... Buona serata e Buon lavoro !!!

[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Potrebbe fare una ricerca di CTM nelle urine per escludere altri problemi alla vescica. Il sanguinamento comunque e' un fenomeno possibile dopo la Radioterapia, soprattutto sulla loggia prostatica, specialente in pazienti che fanno anticoagulanti. La vescica infatti ha una mucosa che può assottigliarsi e fragilizzarsi nelle sedi coinvolte dall'irradiazione(soprattutto la sede di anastomosi chirurgica delle vie urinarie).
Relativamente all interruzione del Casodex proseguendo con l'analogo LHRH, fa parte delle possibili azioni di manipolazione ormonale.
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#2] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Potrebbe fare una ricerca di CTM nelle urine per escludere altri problemi alla vescica. Il sanguinamento comunque e' un fenomeno possibile dopo la Radioterapia, soprattutto sulla loggia prostatica, specialente in pazienti che fanno anticoagulanti. La vescica infatti ha una mucosa che può assottigliarsi e fragilizzarsi nelle sedi coinvolte dall'irradiazione(soprattutto la sede di anastomosi chirurgica delle vie urinarie).
Relativamente all interruzione del Casodex proseguendo con l'analogo LHRH, fa parte delle possibili azioni di manipolazione ormonale.
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#3] dopo  
Utente 206XXX

Grazie mille dottore per la sua gentile risposta!!!
CTM sta per esame citologico su tre campioni ???
Questa cosa mi è stata suggerita a fine Luglio dai radioterapisti, ma l'urologo in virtù della riscontrata presenza di un calcolino nell'uretere ci ha consigliato di aspettare perchè a suo dire in quella situazione si rischiava un falso positivo ???
In effetti dopo 15 gg da suddetta visita e prescrizione di omnic il babbo ha espulso un calcolino di circa 2/3 mm e il sanguinamento non si è più presentato fino ad una ventina di giorni fa in cui è ricomparso sotto forma di "grumi" con successiva urina chiara e aumento del numero di minzioni anche durante il giorno (cosa che succedeva solo di notte infatti era stato prescritto dal medito curante xatral e poi altro farmaco dall'urologo).
L'urologo continua a sostenere che l'interazione tra ormonoterapia e anticoagulante può portare il sanguinamento....ma io non sono per niente tranquilla...non che voglia sminuire la sua e la vostra professionalità ma l'ipotezzare e non sapere con certezza secondo me non è la strada giusta!!!

Quesito:
lei parlava di conseguenza della radioterapia e dei margini di sezione... ma non è passato troppo tempo per manifestarsi adesso visto che il trattamento in loggia prostatica è stato fatto 1 anno fa e l'intervento risale all'aprile 2011 ???
Pensa che un ecografia vescica e reni possa essere utile ???
Mi scusi tanto...ma questa cosa mi sta veramente tormentando....
Grazie ancora e buon lavoro.

[#4] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gli effective Della Radioterapia possono essere acuti(Durante e poco dopo) o tardivi( mesi o anni dopo la radioterapia). Ne parli comunque con chi la segue. A distanza non e' possibile aggiungere altro.
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),