Utente 220XXX
Buonasera,mia madre malata oncologica di cancro al seno dal 2010,ha fatto chemioterapia e asportazione,dopo un anno dai controlli veniva rilevata tramite tacpet e agoaspirato da broncoscopia metastasi del medio del polmone sinistro,ha effettuato su questa lesione il trattamento di radioterapia truebeamrapidarc,dopo 4 mesi dai controlli non viene rilevato l'accumulo al polmone sinistro,il problema e che da un mese ha una forte tosse, il medico di famiglia aveva detto che era bronchite dopo antibiotico sembrava passata ma invece c'è sempre dopodicchè il dottore di famiglia ha detto che e' una tracheite virale e gli ha prescritto un'altro antibiotico e gocce piu' vari sciroppi senza effetti,mia madre accusa oltre colpi di tosse molto forti anche dolore al torace(questi ci sono venuti propio perchè tossisce molto forte e lamenta solletico,a chi dovrei rivolgermi per approfondire bene la situazione e arrivare ad una diagnosi?visto che sull'ultima tacpet fatta questo dicembre non è uscito l'accumulo al polmone , si puo' escludere la progressione del cancro al polmone ? e quindi questa tosse persistente si deve ricercare in altra causa.Grazie per la disponibilità.

Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
potrebbe var valutare ad uno pneumologo, riferendo il trattamento radiante eseguito. Se lo riterrà opportuno potrebbe prescrivere un pizzico di cortisone ed eventualemente una broncoscopia (ma è forse un eccesso). Di contro una valutazione ORL non sarebbe male.
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#2] dopo  
Utente 220XXX

Gentile Dottore,la ringrazio per la risposta,oggi siamo stati a visita dal primario di pneumologia che lavora nell'ospedale della nostra città,
dove ci ha consigliato di eseguire una broncoscopia e rx torace,
mi chiedevo solitamente viene fatta prima la broncoscopia e poi se c'è qualcosa di sospetto si approfondisce con la transbronchiale?
vorrei capire,nel caso la broncoscopia avesse un esito pulito possiamo stare tranquilli?oppure e sempre utile anche la transbronchiale?
inoltre volevo chiederle che importanza ha il marcatore scc(carcinoma a cellule squamose)?perche' e' uscito alterato, e secondo lei prima di approfondire con la broncoscopia e meglio rivolgerci ad un otorinolaringoiatria?io mi trovo d'accordo con il pneumologo cosi' da escludere il peggio,lei cosa ne pensa?In attesa di chiarimento vi ringrazio infinitamente per la disponibilità.

Cordiali Saluti