Utente 271XXX
Salve mio padre è stato operato il 04/09/2012 di adnk al retto.Precisamente ha subito una refezione ant.bassa del retto.Il pezzo istologico ha dato un t2 n1 m0, ben differenziato. A distanza di quasi 2 mesi abbiamo fatto una tc con e senza mdc al torace ed addome prima della chemioterapia.tutto negativo se non per una formazione nodulare ipodensa di circa 2,3 cm in sede inguinale dx, per la quale si pone la d.d. tra una tumefazione linfoghiandolare ed una componente di tipo sequelare;ne è indicato,anche in relazione alla sua posizione superficiale un "videat" chirurgico.Le restanti stazioni (retro-peritoneali,celiache e mediastiniche )sono indenni.Per favore mi vorreste dire cosa vuol dire? Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
sarebbe il caso d'indagare la natura del linfonodo inguinale (tenga conto dei limiti dei consulti on line). Ha eseguito Radioterapia?
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#2] dopo  
Utente 271XXX

Innanzitutto la ringrazio per la risposta. siamo in attesa di chiamata per iniziare la radioterapia poiché l'oncologo ritiene fare in questo modo. Dimenticavo che in sede inguinale dx mio padre ha fatto anche l'ernia e non so se possa essere correlato. Ora le chiedo,ma lei che tipo di approfondimento ritiene giusto fare? quali sono i tempi entro i quali và iniziata la terapia audiuvante da un intervento al retto? E in ultimo lei ritiene meglio iniziare dalla radioterapia?grazie mille per la disponibilità.