Utente 758XXX
Mio padre, 74 anni,è stato operato di tumore al colon nel gennaio 2008.
In aprile, dopo la chiusura della stomia, ha iniziato la radioterapia,
che è stata sospesa a causa degli effetti collaterali sulla prostata.
A giugno, durante una TAC di controllo e successiva PET sono stati
riscontrati due noduli di 8 mm al polmone destro (apice e terzo medio)
positivi alla PET e di probabile origine metastatica. Dopo una
spirometria, si è deciso di intervenire chirurgicamente (tra un mese) e di far seguire all'intervento un trattamento chemioterapico di 12
sedute con Elfox (questo mi è parso il nome del farmaco; comunque se
non ricordo male la dottoressa aveva parlato di Cisplatino).
Gradirei moltissimo ricevere una valutazione in generale da parte vostra sull'approccio per il quale si è optato, anche per quanto riguarda i tempi (dalla TAC all'operazione passeranno più di due mesi: non è un tempo un po' lungo?), sia per il farmaco che verrà utilizzato per la chemioterapia.
Vi ringrazio sentitamente per il vostro interessamento e
porgo i più cordiali saluti.

Cristina

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Cara Cristina,

direi che l'approccio è corretto. Mi hai parlato di radioterapia il che mi fa supporre che si tratti di una neoplasia a partenza dal retto. L'intervento chirurgico in tali casi è consigliato e certamente è da eseguire il prima possibile. La terapia successiva con protocollo folfox è altrettanto idonea.

Tienici aggiornati se lo ritieni opportuno e ti fa piacere

Cari saluti

Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 758XXX


Egr. Dottore,

Le confermo che il primo tumore interessava anche parte del retto.
Ora attendiamo che mio padre venga operato in chirurgia toracica per togliere le metastasi polmonari (o presunte tali, la biopsia verrà effettuata durante l'intervento) alla fine di agosto.
Ci è stato detto che tali metastasi erano probabilmente già presenti a gennaio, in occasione della prima operazione, ma di dimensioni non rilevabili tramite il controllo radiografico che fu effettuato ai polmoni.
Mi scusi se approfitto ancora della Sua cortesia per chiederLe se un ritardo di qualche settimana nell'intervenire su questi noduli possa in qualche modo favorire una ulteriore diffusione del tumore ad altri organi.
La ringrazio davvero tanto per l'interessamento e certamente vi terrò aggiornati

Con i più cordiali saluti

Cristina