Utente 850XXX
Gentile dottore, sono una una signora di 45 anni, tre mesi fa ho subito un intervento di mastectomia skin sparing per (le scrivo quanto è riportato da esame isto) un carcinoma duttale microinfiltrante con prevalente componente in sito G3 di tipo solido con necrosi e di tipo cribriforme, con cancerizzazione ai lobuli, La neoplasia interessa i dotti galattofori retro areolari, si associa malattia di Paget del capezzolo. Microcalcificazioni. Nel contesto di un'arteria aggregati di cellule tumorali,alcuni istiociti,materiale necrobiotico ed una cellula gigante plurinucleata (si ipotizza esito di manovre diagnostiche più che invasione vascolare). Il linfonodo sentinella era negativo e la stadiazione è G2 pT1mic pN0 M0.
Oltre alla terapia chirurgica non mi è stato prescritto più nulla (recettori ormonali negativi). Ho eseguito solo un Rx torace, che era negativo. Le chiedo cortesemente se anche lei condivide l'idea dei medici che mi hanno in cura o se ritiene opportune ulteriori terapie o accertamenti. Vorrei inoltre sapere se l'invasione vascolare è veranente da escludere. La ringrazio sentitamente.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile signora,
ha subito un intervento non conservativo per l'elevata ed estesa componente in "situ", mentre la componente infiltrante (in grado di dare metastasi ) era piccolissimo (microinfiltrante).

Pertanto è condivisibile il programma a lei proposto !

Cordiali saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 850XXX

Gentilissimo dott.Catania,
la ringrazio cordialmente per la sua tempestiva e chiara risposta.
Le porgo i miei saluti.Maria