Utente
Salve, da un paio di giorni ho un dolore alla scapola sinistra, come se mi punga. Il dolore lo sento profondo, non si accentua se respiro o se mi muovo o se la zona viene toccata. L'unico momento in cui vedo che mi fa più male è la notte mentre dormo. Soffro di ernia del disco e di scoliosi, ma non so se possa essere questo. Visto che sono anche stata operata di tumore al seno 6 anni fa, ho paura che sia qualcosa di serio (è lo stesso lato dell'operazione).

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Penserei da quanto descrive ad un problema ortopedico piuttosto che ad una correlazione con la malattia di base.

Coinvolga il curante per una eventuale visita ortopedica piuttosto che oncologica.

Pero' se ancora dopo 6 anni dall'intervento il suo pensiero tende a correlare tutte le sensazioni del suo corpo con la malattia di base forse occorre qualche suggerimento per un approccio differente allo shock provocato dalla malattia che non c'e' piu'

Occorre un volume e forse non basterebbe per correggere alcuni suoi pregiudizi su questa malattia derivati probabilmente da una esplorazione senza guida di informazioni sulla rete.

Un tumore insorto prima dei 50 anni vuol dire che non si può pensare che il primitivo tumore sia stato provocato dall'invecchiamento delle cellule, ma da cause verosimilmente genetiche. Noi con l'intervento rimuoviamo il tumore, ma non le cause che continuano ad agire. Ecco perché nel suo caso almeno per cio' che riguarda la Prevenzione Primaria la cautela deve essere estrema

Come dicevo Le suggerisco un differente approccio alla malattia, perché di cancro si guarisce, ma è più difficile guarire dalla seconda e più grave malattia che si accompagna ad esso : la paura del cancro !


Di questo ci occupiamo da anni nel mio blog RAGAZZE FUORI di SENO, https://www.medicitalia.it/news/senologia/6986-blogterapia-ragazze-fuoridiseno-rfs-bilancio-al-sesto-anniversario.html

in cui e' possibile correggere molti dei suoi pregiudizi su ereditarieta', prevenzione, e soprattutto PAURE e DARE SEMPRE SPERANZA

https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/4700-dare-sempre-speranza-i-fattori-predittivi-sono-una-mera-informazione-non-una-condanna.html

Se lo desidera (si presenti con un nome, anche fasullo) e dica pure che l'ho invitata io, cosi' puo' saltare tutti i preamboli ed entri nel nostro blog delle RAGAZZE FUORI DI SENO e Le prometto che non la lasceremo sola..
RIASSUMA LA sua STORIA E PARLI DELLE SUE PAURE senza remore..... ( e ci aggiorni anche dopo la visita ortopedica) su

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-870.html

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com