Utente 464XXX
Buonasera vi scrivo perche' sono molto preoccupata per mio padre. ha 75 anni e l'11/07 e' stato ricoverato perche' presentava inappetenza, rossore e febbre persistente. gli e' stata diagnosticata una setticemia diffusa che ha avuto come conseguenza una polmonite curato con dosi massicce di 4 diversi tipi di antibiotici. dimesso dopo 3 giorni ha fatto una visita di controllo una settimana dopo e tutto sembrava regolare.
dopo un po' sono ripresi i dolori all'addome, l'inappetenza per cui il 1/08 ci siamo nuovamente recati in ospedale da cui sono risultate ottime analisi del sangue comprese birilubina transaminasi ed emoglobina. la diagnosi e' stata" e' guarito fatelo svagare".
nell'ultimo periodo ha avuto un calo ponderale di 10 kg in circa 3 settimane, e' inappetente, ha dolori all'addome, ventre gonfio e singhiozzo. sono state svolte un'ecografia da cui e' risultata una sofferenza della coleciti e una cisti sul surrene, poi una gastroscopia da cui e' risultata una gastrite.
abbiamo quindi svolto i markers tumorali e la ca19.9 risulta 575 quindi abbiamo paura di un tumore ormai diffuso. aspettiamo la tac di venerdi' ma potrebbe essere qualche altro problema o solo un tumore? perdonatemi sono molto in ansia e mi sento impotente. grazie

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Ruggieri

20% attività
4% attualità
8% socialità
()

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Cara Signora,
L'elevazione del marker tumorale CA 19.9 può essere causata anche dall'infiammazione colecistica diagnosticata a suo padre e/o da sue complicanze.
Sicuramente, d'altro canto, il calo di peso significativo e l'inappetenza alla sua età possono essere segni molto suggestivi di certi tipi di patologia tumorale.
La saluto cordialmente
Dr. Ruggieri