Utente 124XXX
Bungiorno,
a mio padre, 60 anni fumatore ma in ottima salute fino ad un mese fa,il 1 Luglio è stato diagnosticato un adenocarcinoma al polmone sinistro (6cm per 3cm), con 5 microlesioni cerebrali già trattate con radioterapia e metastasi ai linfonodi del mediastino.I sintomi sono tosse ed abbassamento di voce, dovuto alla compressione del nervo ricorrente. Non esistono altre sintomatologie esterne.
Ha fatto una prima seduta chemioterapica, il giorno dopo una più lunga col cisplatino; dopo una settimana dagli esami del sangue è stato riscontrato un forte aumento di creatinina. I medici si sono stupiti di tale risposte ed hanno sopseso la terza seduta di chemioterapia rimandandola in seguito ad un controllo nefrologico.
Avete voi esperienza di questo tipo di reazione?
Ringraziandovi anticipatamente.
Cordiali saluti.

Marta

[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile Sig.ra Marta,
è noto a tutti gli oncologi che il cisplatino sia nefrotossico. Ciò nonostante, con le comuni procedure di idratazione pre e post cisplatino, risulta un fenomeno poco frequente. Comunque in alcuni casi si nota un incremento della creatinina che, se rilevante può costrigere a verificare le condizioni dei reni (altre patologie renali preesistenti che li rendono più suscettibili?) e/o a modificare la chemioterapia.

Sono disponibile per ulteriore chiarimenti
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro

[#2] dopo  
Utente 124XXX

Carissimo Dott. Barbieri,
è stato gentilissimo a rispondermi così tempestivamente.
Appena stamani ho visto che qualcuno aveva preso in considerazione il mio caso mi sono quasi commossa: quello che fate in questo sito è davvero un gran lavoro, anche solo per un supporto emotivo che date.
Stamani mio padre ha la visita nefrologica, poi, magari, le farò sapere, così mi dirà quello che pensa.
Io ho reso "nonno" mio padre per la prima volta solo 4 mesi fa e vorrei tanto che mio figlio abbia il tempo per conoscere quanto sia meraviglioso suo nonno!
Grazie ancora.

Marta

[#3] dopo  
Utente 124XXX

Gentile Dott. Barbieri,
i livelli di creatinina erano a 3, per quasto i medici si erano allarmati. A mio padre hanno fatto fare la raccolta delle urina nelle 24 ore. A breve avremo le risposte.
Il problema è che mio padre sta facendo pipì molto spesso (la notte ogni 3 ore) e la sua e la nostra paura è che gli sia venuta un'insufficena renale cronica. é possibile dopo solo una seduta col cisplatino?
Poi vorrei sapere se il carbonplatino (con il quale i medici vorrebbero continuare la chemio) ha la stassa efficacia sul tumore del cisplatino.
La ringrazio anticipatamente.
Saluti.

Marta

[#4] dopo  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile Sig.ra Marta,
il carboplatino è grossomodo equivalente e diventa quasi obbligato visti i problemi renali che comunque potrebbero essere solo transitori. La poliuria che ora manifesta, potrebbe essere un indice di muglioramento dopo una tubulopatia (si chiama così) renale.
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro