x

x

Luce blu emessa dallo strumento per applicare gli attachment per invisilign, è pericolosa ??

Buonasera,
l'ultima volta che sono stato dal dentista mi sono stati applicati gli attachment per invisilign utilizzando uno strumento che veniva inserito in bocca immagino per "saldare" il composito sul dente, ed emetteva una luce di colore blu (scusate il pressappochismo ma non ho alcuna conoscenza dello strumento in questione o delle tecniche utilizzate).
Il dentista "accendeva" questo strumento solo dopo averlo inserito nella bocca, tranne una volta in cui la accesso mentre si accingeva ad inserirlo e la luce blu per un istante mi è arrivata in un occhio da una distanza abbastanza ridotta.
Sul momento ho provato fastidio, nulla di particolarmente straziante, ma comunque mi è rimasto impresso.
In questi giorni accuso un leggero fastidio (a metà tra stanchezza e indolenzimento) all'occhio.
Riflettendo sulle probabili cause non ho potuto fare a meno di ricordare questo episodio.
Sapreste dirmi cos'è questo attrezzo che ho cercato di descrivervi, e soprattutto se la luce che emette è dannosa?
[#1]
Dr. Sergio Formentelli Dentista, Gnatologo, Ortodontista, Odontostomatologo 7k 211 19
Si chiama lampada fotopolimerizzatrice.
Emette luce (come quella del sole) concentrata e essenzialmente della frequenza d'onda blu, frequenza scelta universalmente dai produttori di composito che rendono il materiale sensibile a tale frequenza.

Guardarla a lungo, per anni, come fanno i dentisti, è pericoloso.
Ed è per questo che dentisti e assistenti la guardano attraverso un particolare schermo filtrante.

Se la guarda ininterrottamente e fissamente per una ventina di MINUTI probabilmente, essendo molto forte, le danneggia la vista.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)