Utente
Salve
Sono un ragazzo di 28 anni e pratico calcio e calcio a 5 a livello amatoriale. Negli ultimi mesi di campionato (marzo-giugno) ho avvertito sempre più dolore alla caviglia sx, più volte slogata anni addietro e per la quale mi era stata riscontrata una lassità dei legamenti alla mia ultima visita ortopedica circa 3 anni fa.

Ora praticamente non gioco da 2 mesi abbondanti e la caviglia continua a farmi abbastanza male se carico sulla parte mediale del piede; continuo inoltre a prendere come delle piccole storte ogni qualvolta il terreno è un po’ sconnesso.
Il fisioterapista della mia vecchia squadra visitandomi in maniera informale aveva predetto la possibilità della rottura del legamento visto che a suo avviso la caviglia mi “usciva” non appena lui provava a tirare il piede.

Ho effettuato quindi una RMN ma il referto fortunatamente dice “In corrispondenza del legamento peroneo-astralgico si apprezza alterazione dell’intensità del segnale come per lesione distrattiva di basso grado” .

Volevo chiederle consigli sui prossimi passi da effettuare e a chi dovrei rivolgermi (ortopedico, fisiatra, fisioterapista?) per far visionare la RMN e farmi prescrivere una terapia adeguata (spero di poter iniziare il campionato il prima possibile e sono pronto anche ad un duro e intensivo lavoro di recupero).
Grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
20% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La presenza di una distrazione e non lesione del ligamento peroneo-astragalico può far sperare in un buon risultato eseguendo un corretto iter riabilitativo che stabilizzi la sua caviglia. Contatti un fisiatra per far valutare lo stato della sua caviglia ed in attesa usi una cavigliera per ligamenti. Ci tenga informati
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi