Utente
salve dottore, sono un ragazzo di 23 anni e le espongo quanto sotto:
è da qualche giorno che accuso una strana sensazione di bruciore ad entrambe le gambe localizzata all'altezza delle ginocchia e che si irradia fin sopra le cosce. Questo di più stando seduto e un pò meno a letto. Inoltre accuso anche delle fitte al braccio sinistro nonchè una strana sensazione di formicolio nel palmo della mano ed a volte al dito anulare e mignolo che certe volte sembrano quasi tremare quando tengo un oggetto.(può essere il nervo ulnare infiammato?)

Per di più è da qualche mese che ho a giornate intere e giorni che invece no, delle fitte trafittorie intorno la mammella sinistra che si spostano nella parte alta del torace andando un pò verso destra ed un pò verso sinistra. A volte scendono anche fino alla costola falsa sinistra.
A luglio ho eseguito una visita neurologica e cardiologica con esito negativo.
Se le può essere d'aiuto le posso dire che da qualche mese sto portando un apparecchio ortodontico ma il mio ortodonzista mi ha riferito che al massimo i dolori possono manifestarsi al cranio con emicranie, al collo con la cervicale, e alla parte alta delle spalle o comunque della spina dorsale.
Ciò che le chiedo è: è possibile una correlazione di bruciore alle gambe, dolori al braccio, ed al torace con l'apparecchio ortodontico?
Per le gambe è possibile il fatto che da qualche giorno ho ripreso a fare un pò di ciclismo a distanza di diversi anni?

Nello scusarmi per essere stato troppo lungo ma è mia sincera intenzione esporre il mio quesito nel modo più completo possibile, Le porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Io penso che possa stare tranquillo. I disturbi alle gambe possono essere in relazione a un sovraccarico funzionale dopo un periodo protratto di inattività. I disturbi al braccio possono essere dovuti a una irritazione del nervo ulnare, dovuto alla posizione protratta di compressione sul gomito; possono anche essere segni di patologie cardiache ma se sono state già escluse potrebbe stare sereno. Forse anche una componente di stress e ansia possono esaltare queste sensazioni. L'apparecchio non dovrebbe scatenare tutti questi disturbi, soprattutto se ben adatto a Lei.
Ne parli comunque con il Suo medico, soprattutto se dovessero persistere i disturbi, per vedere se occorre fare qualche accertamento in più
ordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
grazie per la precisa risposta.
Partiamo dall'inizio: le gambe vanno già meglio, per il braccio forse è vero il discorso del nervo ulnare perchè io spesso la notte dormo di fianco e quindi proprio il braccio sinistro risente del peso del corpo. Mentre ancora non riesco a capire come mai i dolori intercostali NON derivino dall'uso dell'apparecchio fatto sta che da quando sono avvenuti i primi cambiamenti nell'occlusione dentaria avverto questo genere di dolori. Oggi ad esempio per la prima volta ho sentito sempre alla mammella sinistra delle contrazioni (involontarie oserei dire) forse del muscolo. Non so proprio cosa pensare a questo punto. Ma se non mi sbaglio le costole non sono legate alla spina dorsale? e i muscoli del torace a cascata partendo dalla base del collo? Può essere che allora i dolori al collo, alle spalle e alla spina dorsale si ripercuotano sul davanti?

Il mio medico mi ha comunque segnato un RX rachide cervicale, un RX rachide dorsale e un RX torace e nel frattempo mi ha segnato una settimana di ansiolitico Transene perchè sono un pò ansioso.
Comunque mi sono rivolto a lei in quanto ortopedico (proprio per completare il mio quadro) perchè anche l'ortodonzista non riesce a trovare una correlazione con l'uso del suo apparecchio.
Grazie ancora per la sua precisa e puntuale risposta.

[#3] dopo  
Utente
Salve dottore,
dalle RX eseguite le riporto quanto sotto:
Non apprezzabili lesioni pleuroparenchimali con carattere di attività; piccola pinzettatura pleuro-diaframmatica sin.; lieve scoliosi dorso-lombare; riduzione della fisiologica lordosi cervicale.

Lei cosa ne pensa dottore?
E poi se gentilmente mi spiega cosa succede quando una persona riprende a fare attività ciclistica dopo diversi anni di fermo. Glielo domando perchè il bruciore alle gambe è tornato! Dipende dall'acido lattico? Esiste una medicina da prendere?

grazie

[#4]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Occorre che si rivolga a uno specialista (ortopedico o fisiatra) per sottoporsi a una visita diretta; online non è possibile (oltre al fatto che è vietato) prescrivere farmaci. Continuare ad aggiungere ogni tanto un elemento e un "cosa pensa?" non L'aiuta assolutamente e La mantiene in una situazione di incertezza senza risultati che può solo danneggiarLa. Anche l'atteggiamento della colonna rilevata dalla radiografia va valutata direttamente. Da qui non riesco a dirLe di più
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it