Utente
Esimio Dottore
da circa 1 mese convivo con un fastidioso dolore alla gamba dx e pertanto Le espongo il mio problema. Infatti Le chiedo cortesemente se può darmi un parere/consiglio circa la problematica di salute che mi affligge e che da circa un mese mi costringe a non poter svolgere la mia attività/hobby che amo tanto ossia l’arbitraggio in quanto sono un arbitro di Calcio dei campionati dilettanti.
Preciso che su inziativa del medico curante mi sono già sottoposto prima ad una ecografia, dalla quale non risulta nulla e succesivamente mi sono sottoposto ad una radiografia dove si evince:
“Non lesioni osteotraumatiche in atto o recenti. Atteggiamento in iperestensione del ginocchio dx . Rapporti articolari congrui”.

Come mi consiglia di guarire da questo fastidioso dolore ? preciso che dopo appena 5’ di gara comincia a farmi male la gamba ed altresì si irrigidisce la parte interna del ginocchio e mi da l’impressione di volersi “bloccare” nel movimento.
La ringrazio anticipatamente per quanto mi vorrà aiutare e colgo l’occasione per porgerLe tanti auguri di buon ANNO 2011.
PS: è necessario fare anche una RMN?

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Gentile utente, per capire la causa del dolore è necessaria una visita ortopedica, perché è impossibile capire di cosa si tratti in un consulto on-line. Lo specialista valuterà il ginocchio e, se lo riterrà necessario, consiglierà anche una risonanza magnetica. Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
Utente
Visita ortopedica? già fatta!! l'ortopedico non ha riscontrato nulla di rilevante si è limitato solo a dire nella sostanza che potrebbe trattarsi di affaticamento. Questo pero' solo dopo che gli ho detto che sono arbitro e che quindi faccio settimanalmente normale attività fisica-atletica ivi compresi due-tre allenamenti settimanali.
ps: con la risonanza magnetica si vede sempre il problema? oppure potrebbe rimanere il dubbio. GRAZIE
cordiali saluti e BUON ANNO 2011

[#3]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
La risonanza non sempre vede tutto, per questo la visita è importante. Se il dolore non passa può sempre ricontattare lo specialista e chiedere cosa fare. Resto in attesa. Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#4] dopo  
Utente
Salve, sono stato dallo specialista e non ha riscontrato nulla di rilevante. Pur tuttavia mi ha chiesto di rifare una ecografia che rispetto alla precedente, che vi ho già trascritto in precedenza, mi è stata riscontrata la seguente diagnosi:
"Borsite Subrotulea dx con sindrome della benderella ileotibiazle da sovraccarico funzionale.
Visto che lo stesso dottore che ha eseguito l'ecografia e a sua volta uno specialista della medicina dello sport mi ha anche prescritto una terapia che riporto testualmente:

solo corsa lenta per 10 gg., tape rotuleo durante le attività sportive. ghiaccio al bisogno, pantopan 40, una al mattino per 15gg.,brufen 600, una a pranzo per 15 gg. fisioterapia : pr 5 mono (ultrasuoni e tecar) .
Ma è possibile che tra la prima ecografia e la seconda vi è tutta questa differenza? ma chi è che dice la verità?
Infine Le ricordo che questo problema già mi affligge da più di un mese e che se fosse stata una semplice infiammazione (borsite) mi sarebbe passata da sola. Che dite voi specilisti.
Un cordiale ringranziamento e un caro saluto.
ps: attualmente sto facendo laser terapia a scansione, faccio bene o male?


[#5] dopo  
Utente
Salve su consiglio dell'ortopedico ho effetuato una risonanza magnetica che dice testualmente:
regolare spessore e intensità di segnale di entrambe le fibrocartilagini meniscali; in assenza di immagini da riferire a tutto spessore; Non lesioni dei punti d'angolo postero-interno e postero-esterno. Il legamento crociato anteriore appare a intensità disomogenea, a margini irregolari con fluido intra e perilegamentoso; ma tuttavia appare inserito, utile rivalutazione a distanza di tempo (90 gg.). Ben inseriti con regolare intensità di segnale i legamenti collaterali e il legamento crociato posteriore; Sfumata alterazione dell'intensità di segnale a carico del versante antero-esterno del condilo femorale laterale in relazione a disomonegea ipointensità in T1w e iperintensità in T2w e sequenza a soppressione del grasso dell'osso spongioso come da sfumato edema trabecolare: Rotula in asse con spessore cartilagineo rotuleo conservato. Non formazioni cistiche al cavo popliteo. Assenza di significativo versamento endoarticolare .

QUESTO E' QUANTO!!
Per favore un po' di pazienza c'è qualcuno che mi può dare una mano??? posso ricominciare ad allenarmi ? ho fatto 10 sedute di laser.

GRAZIE A TUTTI E SCUSATE LA LUNGA DIAGNOSI

[#6]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Gentile utente, sembra un problema di sovraccarico con sofferenza dell'osso femorale. Se la visita confermasse questo come la causa del suo dolore, ci vuole un pò di pazienza, fisioterapia e riposo. Torni dall'ortopedico con il risultato della RM. Cordialità.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it