Utente
Salve, mi chiamo Laura è ho 23 annie da cira un anno sofro di mal di schiena. A causa delle lunghe liste di attesa ho avuto l amia visita ortopedia il 19 luglio 2007 dove ho fatto portato anche i raggi x. L'ortopedico mi ha consigliato visto la giovane età e la ben visibile presenza di alcune vertebre schiacciate, di fare una TAC agli spazi interdiscali compresi tra L4 ed S1. Il risultato, che ho avuto oggi, è:" L4-L5 ERNIA DISCALE MEDIANA-PARAMEDIANA SN LIEVEMENTE MIGRATA CAUDALMENTE, RESPONSABILE DI ENERGICA PRESSIONE SUL SACCO DURALE; L5-S1 PICCOLA ERNIA DISCALE CONTENUTA MEDIANA-PARAMENDIANA SN RESPONSABILE DI ENERGICA COMPRESSIONE SUL SACCO DURALE. ERNIA DI SCHMOLR SUL CANTO ANTERO-SUPERIORE DI L5."
Detto ciò è possibile che a 23 anni abbia di questi problemi. Mi faccia sapere il suo parere.

[#1]  
Cara Laura,
è possibile si! e le cause sono molteplici alcune delle quali possono risalire a posture viziate anche nell'infanzia/adolescenza.
Detto questo se la sintomatologia è solo la lombalgia e non ci sono irradiazioni dolorose alla gamba sx, può essere utile, anzi necessario, un consulto con un Fisiatra che Le proporrà un ciclo di terapia conservativa.
Solo nel caso che i sintomi dovessero peggiorare, nonostante la terapia, solo allora sarà opportuna una attenta valutazione clinica per decidere l'eventuale indicazione all'intervento chirurgico.
L'ernia di Schmorl non ha alcun significato clinico attuale.
Cordialità ed auguri

Dr. GIOVANNI MIGLIACCIO
Specialista in Neurochirurgia
Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli
C.so di Porta Nuova,23 - MILANO (MI)
Tel.: 3356320940
giovannimigliaccio@medicitalia.it
https://www.medicitalia.it/giovannimigliaccio/

[#2]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile sig.ra Laura, a parte il fatto che sarebbe stato più utile eseguire una rmn, che è molto più certa ed attendibile, diagnosticamente parlando, della tac, sopratutto sospettando una protrusione o ernia discale, avendo lei una costante e frequente sindrome lombalgica, è verosimile che lei abbia una protrusione discale, anzichè un'ernia,non avendo alcuna sciatalgia o altra sindrome irritativa e/o compressiva periferica .
Pertanto, d'accordo con il suo ortopedico di fiducia, rifaccia un consulto clinico, esegua delle terapie farmacologiche adeguate e dei cicli di fisiochinesiterapia,mirata e specifica, della ginnastica di attivazione del rachide, affidandosi ad uno specialista Fisiatra e ad un fisioterapista.
Se non vi è alcuna sindrome compressiva della radice nervosa, alcuna ernia discale con intensa sintomatologia clinica, che va allora confermata da una rmn e da una elettromiografia, non ha significato un trattamento chirurgico. L'ernia di Schmorl, come dice giustamente il collega dott. Migliaccio, non ha alcun significato clinico attuale è solo un rilievo morfologico.
Cordialità saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedico-Traumatologo // Fisiatra
Messina


Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#3]  
Dr. Paul Tenenbaum

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Faccia Una buona rmn indirizzata anche alla verifica dello stato di "idratazione " etc. dei dischi intervertebrali
Cordiali saluti
Paul Tenenbaum
Paul Tenenbaum