Utente
Buongiorno.

Mia figlia, di 16 anni e mezzo - attualmente alta 160 cm per 44 kg di peso - presenta già da tempo una scoliosi che fino ad ora è stata considerata "lieve" in aggiunta a cifosi.
E' stata tenuta sotto controllo da un fisiatra che ha sempre parlato di "atteggiamento scoliotico", non ha mai rilevato la necessità di alcun correttivo e si è limitato a consigliare attività sportiva.
La ragazza, però, a causa dell'impegno scolastico (e di una certa pigrizia) nel corso dell'ultimo anno non ha fatto sport di nessun genere.
Ultimamente io la vedo peggiorata: ha le spalle incurvate in avanti e soprattutto noto che il fianco destro è parecchio sporgente rispetto al controlaterale. Il difetto diminuisce se si sforza di "stare dritta", ma comunque permane.
Chiedo se ritenete necessario che venga visitata da un ortopedico, che fino ad ora non ho mai consultato limitandomi alle visite fisiatriche.
Inoltre, alla sua età è ancora possibile correggere la scoliosi o ormai è tardi?

Grazie.

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
la valutazione di una scoliosi è una cosa delicata, che deve essere fatta da medici che si dedicano da tempo a questa patologia. Infatti, ogni caso è diverso ed il possibile peggioramento, come il trattamento, devono essere valutati in base a tanti aspetti come la crescita ossea che rimane, il grado di scoliosi e la rotazione delle vertebre, la pubertà, la prsicologia della paziente, e la dimestichezza del medico con i presidi curativi.
Quindi, se ha dei dubbi, potrebbe far vedere la ragazza ad un ortopedico specializzato in scoliosi, che valuterà il caso e deciderà se fare delle radiografie particolari per studiare meglio il da farsi.
Cordialità.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it