Utente
Buon giorno, innanzitutto vorrei ringraziare in anticipo
tutti i medici che partecipano e che mettono a disposizione
la loro conoscenza su questo sito. Grazie davvero.
Sono una ragazza di 24 anni di Torino ed ho un problema con il ginocchio destro. Qualche mese fa (fine aprile) mi sono fatta male ad un ginocchio mentre praticavo sport (arrampicata), sul momento non avevo fatto molto caso all'accaduto (credo di aver fatto qualche movimento sbagliato ed ho sentito un dolore al ginocchio e mi sono lasciata cadere sul materasso da livello terra mentre mi arrampicavo) dopo un po' ho avuto problemi: non riuscivo più a fare le scale, a piegarmi sulle ginocchia ed a piegare il ginocchio destro lateralmente. Ho fatto un ciclo di un farmaco per artrite, artrosi, gotta ma non ha funzionato. Questi dolori hanno fasi crescenti e fasi in cui il dolore sembra stia definitavamente per svanire per poi ritornare. Io da maggio evito qualsiasi tipo di sforzi. Ho fatto una risonanza (in un giorno in cui però il dolore era quasi inesistente, ma non so se questo può influire) e l'esito è stato:
non segni di versamento endo-articolare,
lieve rezione sinoviale nella gola intercondiloidea,
rotula in posizione bassa ed in asse a circa 10 di flessione, con entesite rotulea prossimale,
conservata la cartilagine articolare femoro-tibiale e femoro-rotulea regolari per morfologia ed intensità di segnale le fibro carilagini meniscali,
non significative alteazioni della morfologia e dell'intensità di segnale a carico dei legamenti crociati e dei collaterali.

L'ortopedico mi ha consigliato di utilizzare una ginocchiera e di tenere il ginocchio a riposo. Siccome comunque ho sempre evitato gli sforzi ed i dolori continuano anche con la ginocchiera mi chiedo quindi se questo rimedio sia efficace visto che ci sono giorni in cui il dolore nel piegare il ginocchio è forte e l'idea di piegarmi su entrambe le ginocchia non mi sfiora più la mente;
mi chiedo se devo continuare il riposo per qualche altro mese (quale può essere la tempistica?) e se esistono tipi di ginocchiere particolari (io l'ho acquistata in farmacia, è di semplice tessuto elastico e la misura è corretta) o se può essere conveniente effettuare un altro percorso curativo. Aggiungo che i dolori si manifestano spesso più forti mentre dormo e quando mi sveglio ed a quel punto proseguono per tutta la giornata, inoltre da poco comincia a farmi male anche l'altro ginocchio, credo perchè lo sto facendo lavorare per due!!

Ringrazio per la risposta e mi scuso per essere stata prolissa ma è davvero seccante aver questi dolori ed i movimenti limitati.

Grazie.

[#1]  
Dr. Diego Esposito

28% attività
4% attualità
8% socialità
SALICE SALENTINO (LE)
TAVIANO (LE)
GALLIPOLI (LE)
ALLISTE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Gentile paziente , la dinamica del trauma ed i sintomi da lei descritti , inducono a sospettare una lesione a carico del legamento collaterale mediale del ginocchio , lesione difficile da trattare ed in alcuni casi , se misconosciuta , causa di dolore articolare mediale cronico e limitazione funzionale del ginocchio . Potrei consigliarle di eseguire un esame ecografico del comparto capsulo-legamentoso interno del ginocchio e di sottoporlo in visione al suo ortopedico di riferimento . auguri
Dr. DIEGO ESPOSITO
specialista in ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
CHIRURGIA ARTROSCOPICA SPALLA E GINOCCHIO
CHIRURGIA DELLA MANO

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dr. Esposito,
Intanto la ringrazio per la celere risposta. La prego di chiarirmi un altro mio dubbio in merito all'esito della risonanza:"non significative alteazioni della morfologia e dell'intensità di segnale a carico dei legamenti crociati e dei collaterali.". Quindi possono esserci lesioni ai legamenti non apprezzabili dalla risonanza?
Ha senso inoltre nel frattempo continuare a tenere la ginocchiera elastica? E se si conviene tenerla anche di notte? la ringrazio ancora per la disponibilità, Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Diego Esposito

28% attività
4% attualità
8% socialità
SALICE SALENTINO (LE)
TAVIANO (LE)
GALLIPOLI (LE)
ALLISTE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
La risonanza esclude lesioni ai legamenti crociati, stia tranquillo . Anche se ritengo sempre utile una valutazione clinica accurata per essere sicuri in questo senso...per quanto riguarda la ginocchiera, la terrei solo di giorno , cominciando ad abbandonarla gradualmente per iniziare un adeguato programma riabilitativo utile al rinforzo della muscolatura quadricipitale .. auguri
Dr. DIEGO ESPOSITO
specialista in ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
CHIRURGIA ARTROSCOPICA SPALLA E GINOCCHIO
CHIRURGIA DELLA MANO