Utente
Da tempo soffro di un dolore alla schiena che si acutizza piu' o meno verso il centro della stessa.
Il dolore a volte e' forte mentre in altri momenti della giornata
diventa solo fastidio , ma e' costante nell'arco delle 24h.
L'acutizzazione avviene spesso quando resto molto tempo in piedi.
Questo e' il referto di un esame radiologico effettuato circa una settimana fa' :
-----------------------
L'ESAME ODIERNO DEL RACHIDE DORSALE, ESEGUITO ANCHE IN FLESSIONE ED
ESTENSIONE MASSIMA COME RICHIESTO DAL MEDICO CURANTE , MOSTRA UN MINIMO ATTEGGIAMENTO SCOLIOTICO AD AMPISSIMO RAGGIO , AD "S ITALICA"
DEL RACHIDE STESSO ASSOCIATO AD UNA ACCENTUAZIONE DELLA FISIOLOGICA
CIFOSI DORSALE. NEI LIMITI I MOVIMENTI FLESSO-ESTENSORI DEL RACHIDE.
DA SEGNALARE UN ASPETTO TENDENZIALMENTE CUNEIZZANTE ANTERIORE DEL SOMA VERTEBRALE DI D11 E D12 (Esiti di fatti osteocondritici giovanili?).
-------------------
Avendo una visita ortopedica tra un paio di settimane potreste intanto darmi un vostro parere in merito?
Ringrazio anticipatamente e porgo Distinti Saluti.

A.

[#1]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Salve,

l'esame Rx non mostra niente di particolare, sia l'esito della lieve scoliosi, sia i segni delle osteocondrosi giovanili, sono asintomatiche.
Pertanto il mal di schiena e' probabilmente legato a problemi posturali, muscolari, legati all'attivita' lavorativa o quant'altro.
Il suo ortopedico sapra' sicuramente essere piu' esaudiente.
La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la celere risposta.
Purtroppo il dolore a volte e'
talmente acuto che non riesco a svolgere
il mio abituale lavoro , e risulta spesso
localizzato dal centro-destra schiena
e a volte lo sento salire fino alla
spalla! Non ricordo di aver fatto movimenti
strani o che...
Secondo Lei , visto che dall'Rx non
si nota nulla di strano , una risonanza
potrebbe essere una soluzione migliore
per capire il mio problema?
Ringrazio nuovamente per eventuale risposta.
A.

[#3] dopo  
Utente
Salve spero possiate nuovamente aiutarmi in merito:
Ho effettuato una risonanza magnetica e il referto stilato
e' il seguente:
Ridotta fisiologica lordosi cervicale,conservata la cifosi dorsale.
In sede intracanalare allo spazio C6-C7 a livello intradurale, postero lateralmente a dx rispetto al midollo cervicale si apprezza alterazione di segnale estesa per circa 1,5 cm iperintensa nelle sequenze T2 e T1 pesate, con abbattimento del segnale alle sequenze eseguite con soppressione del grasso.
La formazione sospinge lievemente il midollo anteriormente.
Il reperto confermato da scansioni TC eseguite a tale livello appare compatibile con lipoma intradurale.
Dopo somministrazione di mezzo di contrasto paramagnetico e v non su si apprezzano prese di contrasto patologiche.
Minimo avvallamento della limitante somatica superiore di D10 e D11 su verosimile base conformazionale.
Assenza di formazioni protrusive discali di rilievo in particolare di tipo erniario agli spazi cervico-dorsali esaminati.
Non segni di mielopatia cervico dorsale.
Conservati i diametri canalari cervico dorsali.
Cono midollare in sede.

In pratica lo specialista radiologo mi ha detto che c'e' un agglomerato di grasso (lipoma mi pare l'abbia chiamato) che appare come una macchiolina bianca sulla RM e che non dovrebbe essere causa del mio dolore. Altre patologie che possano provocare il mio dolore al dorso non ce ne sono... per quanto riguarda quell'agglomerato di grasso mi ha consigliato di farlo vedere ad un neurochirurgo...
Potreste delucidarmi un po' di piu' Voi?
Vi Ringrazio anticipatamente per le risposte.
A.

[#4]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sono d'accordo con il radiologo, il reperto RMN e' occasionale e non ha alcuna correlazione con la sua sintomatologia. Comunque mostri la RMN ad un neurochirurgo.
La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#5] dopo  
Utente
Grazie per la risposta , ho effettuato subito una visita da
un neurochirurgo e lo stesso ha escluso in primis che il
dolore al dorso sia dovuto al lipoma intradurale posto
in C6-C7. Mi ha invece consigliato di controllarlo tra un
anno sempre con RMN e di effettuare un'ECOGRAFIA RENALE ed una TAC ADDOME SUPERIORE E RETROPERITONEO.
Ovviamente ,qualora si riscontrasse qualcosa, di rivolgermi poi ad uno specialista nel settore.
Pensate che tali esami possano aiutarmi a capire il reale problema
alla schiena?
Grazie per le eventuali risposte.
Distinti Saluti.
A.

[#6]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il neurochirurgo ha ipotizzato che i suoi dolori alla schiena possano essere derivati da qualche problema addominale e, giustamente, ha chiesto un approfondimento.

Faccia questi accertamenti e ci tenga informati.

La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com