Utente
Cari dottori,
Ho 31 anni ed ho sempre praticato sport a livello amatoriale, quasi mai calcio, ma tennis, snowboard, rollerskating, bicicletta.
Da un circa un anno pratico jogging abbastanza frequentemente anche a livello agonistico (alcune mezzemaratone all'attivo), percorro circa 30-40 km a settimana, e ultimamente ho iniziato ad accusare un dolore alla parte interna del ginocchio sinistro, dolore che dopo un paio di settimane di riposo è sparito.
Mi sono sottoposto a RMN per accertare se avessi un problema particolare dovuto allo stress provocato dalla corsa o dovuto ad una caduta in bicicletta infatti, volevo solo precisare che il dolore si è manifestato in seguito ad una caduta in occasione della quale ho sbattuto proprio la parte interna del ginocchio inistro che mi ha iniziato a far male dal giorno successivo alla caduta.
Non so se però il dolore può risalire alla caduta o allo stress provocato dal dalla corsa.
Volevo un vostro parere e soprattutto sapere se devo seguire delle cure o è sufficiente olo del riposo.grazie
TESO DEL REFERTO

Non alterazioni strutturali ossee di tipo focale evoluivo.
Nella norma le fibro cartilagini meniscali.
Non alterazioni delle strutture legamentose del pivot centrale.
ALTERATO SEGNALE in corrispondenza del versante di carico del condilo femorale mediale in relazione ad edema intraspongioso per sofferenza sub condrale da sovraccarico.
Normali i legamenti crociati e collaterali.
Rotula sostanzialmente in asse ai gradi di riflessione dell’indagine in assenza di alterazioni dei legamenti alari.
Soprarappresentazione del fluido endoarticolare.
Normali le rimanenti strutture esaminate.

[#1]  
Dr. Antonio Mattei

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
dal referto della RM sembra esserci un sovraccarico funzionale della parte interna del ginocchio (compartimento mediale) forse dovuto ad un difetto di asse del suo ginocchio (ginocchio varo),
Considerando la sua intensa attività sportiva Le consiglio di fare una visita specialistica ortopedica al fine di evidenziare una possibile origine biomeccanica di questa sofferenza sub condrale.
Cordiali saluti
Antonio Mattei

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta,
Non avendo un ortopedico di fiducia, le sarei grato se potesse consigliarmi un buon ortopedico dove poter fare una visita specialistica a Roma, o almeno darmi dei contatti di privati o strutture pubbliche a cui rivolgermi.
Grazie

[#3]  
Dr. Antonio Mattei

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
Con questa domanda mi mette proprio in difficoltà!
Questo perchè io faccio questo mestiere e lavoro a Roma.. certo di professionisti a Roma in grado di poterla visitare ce ne sono abbastanza... quindi veda Lei.
Strutture pubbliche son otutti gli ospedali che hanno un reparto ortopedico compreso il mio.
Cordiali saluti
Antonio Mattei