Utente
Gentili medici,
da 40 giorni avverto un forte bruciore all'articolazione alla base dell'alluce dx, che presenta un moderato valgismo da qualche anno, bruciore comparso dopo aver indossato solo per una sera delle scarpe strette col tacco.
Sulla medesima articolazione è comparsa una formazione bollosa, somigliante inizialmente ad una vescica ma presto è divenuta dura e gialla, di circa 2 cm, molto dolorosa, che in pronto soccorso hanno cercato di drenare ipotizzando un'infezione ma non ne è uscito nulla ed in effetti non ha l'aspetto di una sacca di pus.
Tutto intorno la pelle è arrossata e calda.
Il bruciore aumenta di notte irradiandosi fino all'unghia, non compromette il movimento ma mi rende dolorosissimo indossare qualsiasi calzatura.
Secondo il mio medico di base ha l'aspetto di un tofo gottoso, e mi ha prescritto per questo gli esami del sangue specifici, che ritirerò domani.
Chiedo se l'ipotesi sia plausibile considerando che ho solo 38 anni, sono quasi sottopeso, mangio in media 200 g di carne a settimana, mai insaccati, max 2 bicchieri di vino a settimana.
Da circa due anni ho dolori articolari e muscolari nella stagione invernale, ma mai episodi acuti come questo.

[#1]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
20% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile utente, l'insorgenza del dolore in seguito all'uso di calzature non idonee, fa pensare più ad una borsite della metatarso-falangea dell'alluce o alla formazione di una "vescica" da sovraccarico cutaneo. La gotta si manifesta con arrossamento e calore di tutta l'articolazione unita a dolore. Una volta che avrà ritirato gli esami di laboratorio, si sottoponga a visita ortopedica ed in attesa cerchi di utilizzare scarpe comode che non traumatizzino la zona. Ci tenga informati
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi