Utente
Buonasera
Volevo sapere se vi sono controindicazioni nell'effettuare una risonanza magnetica al ginicchio a distanza di 8 giorni da un'infiltrazione di cortisone sempre al ginocchio.
Ho già effettuato una precedente rmn per un dolore improvviso al ginocchio che non mi ha mai dato problemi, nonostante molti anni fa abbia subito un trauma con conseguente intervento.


Grazie

Saluti

[#1]  
Dr. Francesco Chiazzolla

20% attività
8% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2020
Buongiorno,
Certo l’infiltrazione di cortisone non influisce sulla risonanza magnetica, data la sua età però Sarebbe preferibile evitare il cortisone se non in casi particolarmente gravi o rari. La recente letteratura ha dimostrato che il beneficio sia momentaneo ma alla lunga, il problema si ripropone in maniera addirittura maggiore con danni alla cartilagine. Cordiali saluti
Dr. Francesco Chiazzolla

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
si infatti mi è stato detto che queste infiltrazioni non devono essere fatte così a cuor leggero, ma il dolore era molto forte. Mi è stato anche spiegato che questo dolore al ginocchio, e i vari fastidi che mi ritrovo alle articolazioni possono essere causate dal fatto che abbia partorito da poco e dall'allattamento, anche se è più di un mese che non allatto ormai.
Ne approfitto per chiederle se sono consigliabili delle infiltrazioni di acido ialuronico o della fisioterapia.

Grazie

[#3]  
Dr. Francesco Chiazzolla

20% attività
8% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2020
Buongiorno,
Guardi non c’è nessuna correlazione tra gravidanza e dolore al ginocchio, se non l’aumento del peso che grava sul ginocchio. Sicuramente le infiltrazioni di acido ialuronico, data l’età, sono una valida opzione rispetto al cortisone, ma è importante fare diagnosi e capire perchè lei ha dolore a volte basta il solo esercizio fisico mirato o la fisioterapia mentre altre volte necessità delle infiltrazione. Faccia la risonanza così avremo più informazioni su cui orientarci. Auguri per il suo bimbo. Cordiali saluti
Dr. Francesco Chiazzolla

[#4] dopo  
Utente
Buonasera dottore,
ho ritirato l'esito della RM che riporta quanto segue

Non evidenza di lesioni osse di tipo focale evolutivo o fratturativo di rilevabilita RM.
Pivot centrale integro.
Rilievo di fenomeni degenerative a carico del corno posteriore del menisco interno verosimilmente associati ad esiti di regolarizzazione ; in corrispondenza della porzione Residuo del corno posteriore, è documentabile fissura obliqua.
Menisco esterno senza anomalie.
Legamenti collaterali nei limiti.
Rotula in sede, caratterizzata da alterazioni degenerative della cartilagine femoro-rotulea.
Regolare delineazione del tendine rotuleo e del tendine quadricipitale.
Modesta quota di versamento articolare retro-rotuleo.
Si raccomanda verifica specialistica ortopedica.

Questa è la seconda RM che faccio nel giro di un mese, la prima era negativa ma io avverto comunque fastidio. In seguito all infiltrazione di cortisone il dolore da infiammazione non c'è più, ma sento comunque fastidio al ginocchio. Ho già prenotato un'altra visita. Intanto, cosa dice la mia RM?
Grazie

[#5]  
Dr. Francesco Chiazzolla

20% attività
8% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2020
Buongiorno
A questo punto le dico che senza una visita e la visione delle immagini non posso rispondere alle sue domande, aime ci sono due referti differenti a distanza di poco tempo. Attenda di sentire il suo ortopedico, ma il mio consiglio rimane di non far e poi infiltrazioni di cortisone nemmeno in futuro. Bisogna valutare se effettivamente possa essere io menisco responsabile della sintomatologia che in quel caso pianificare il trattamento. Cordiali saluti
Dr. Francesco Chiazzolla

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
come già aveva detto lei, anche l'ortopedico che mi ha visto ha categoricamente escluso altre infiltrazioni. Rispetto alle prima vista in cui non avevo sentito dolore nelle varie manovre e in cui era tutto negativo, a questa ho sentito molto fastidio. Come diceva anche lei si tratta del menisco già trattato 20 anni fa. Certo non capisco come possa essermi provocata una lesione senza accorgermene! La ringrazio per le sue risposte e buon lavoro.
Saluti

[#7]  
Dr. Francesco Chiazzolla

20% attività
8% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2020
Guardi una nuova rottura del menisco può succedere, specie se a distanza di così tanto tempo. Deve considerare che si crea come una crepa sul muro, che progressivamente va avanti fino a diventare problematica. Rinforzi il muscolo faccia terapia e se il fastidio È tollerabile non Le consiglio altri trattamenti chirurgici altrimenti può essere necessario un nuovo intervento di artroscopia. Cordiali saluti
Dr. Francesco Chiazzolla

[#8] dopo  
Utente
Infatti è quello che mi è stato prospettato, anche se purtroppo il dolore è molto forte e piuttosto invalidante poiché non riesco a piegare bene il ginocchio, o se lo piego ho dolore internamente o anche sopra la rotula. Sento proprio crack delle ossa. Ho sempre cercato di fare molta attenzione in questi 20 anni, fare delle attività sportive consone al mio ginocchio, ma purtroppo lavoro molte ore in piedi e ho comunque una vita molto frenetica,per questo mi è stato anche detto di prendere in considerazione l artroscopia.