Utente
Buona sera io a settembre 2008 sono stata operata al menisco dopo un incidente mi anno fatto l intervento in artroscopia per meniscopatia piu cisti ;dopo pochi giorni dall intevento continuavo a avere dolori cosi sono andata avanti e indiero da dove mi anno operato alla fine di novembre mi dicono di effettuare una tac e queto è lesito:Eseguite scansioni parallele al piano dei piatti tibiali .Dismogenea ipodensita in corrispondenza del corpo corno posteriore del menisco mediale e piu sfumata ipodensita del cono anteriore del menisco laterale :reperti in relazione vorosimilmente agli esiti di regolazione meniscale.Il lca appare assottigliato,prevalentemente alla sua inserzione prossimale.Nei limiti il lcp e i collaterali.Relqazione sinoviale con cospiquo versamento articolare in parte organizzato nella regione anteriore nella gola intercondiloidea con ispessimento del tessuto adiposo di hoffa a sede paracondiloidea e in corrispondenza dello sfondatosottoquadricipitale :sono andata dal medico che mi a operata e mi a detto che secondo lui avevo problemi alle cartillagini e mi a fatto fare 4 punture che sinceramente nn ann fatto niente allora mi a fatto fare da un suo collega la risonanza e questi sono gli esiti:L esame rm mostra esiti di rottura del legamento crociato anteriore di cui si apprezza un moncone distale appoggiato sulla sinovia del crociato posteriore.Non apprezzabili chiare allterazioni di morfologia e di segnale a carico delle fibrocartillagini meniscali.Nei limiti della norma lo spessore ed il segnale del legamento crociato posteriore e i collaterali.Piccola cisti sinovale subcentimetrica contigua al legamento crociato posteriore :non chiare alterazioni di spessore a carico della cartillagine femoro tibiale e femoro rotulea.Mi sono setita dire che nn cè niente e tra qualche anno avro bisono di una protesi.Io a 37 anni mi ritrovo a nn riuscire a camminare bene xche mi si blocca il ginocchio e ho sempe fortissimi dolori ,mi consigli lei che fare ,sono disperata la ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
gentile utente,
quella da lei esposta e' indubbiamente un situazione clinica dlicata.
La RMN non parla di lesioni cartilaginee e cio' e' un dato indubbiamente positivo anche se in contrasto il chirurgo che la ha operata che le ha parlato di "problemi alle cartillagini".
Dalla sua scheda personale emerge il dato che lei purtroppo e' in sovrappeso e mi perdoni se lo devo sottolineare, cio' e' proprio da evitare in chi come lei ha gia' subito un intervento al ginocchio e per di piu' ha un legamento corciato rotto.
Senza la possibilita' di visionare direttamente il suo ginocchio e' impossibile giudicare se la instabilita' del ginocchio causata dalla lesione del legamento crociato anteriore sia effettivamente alla base dei suoi problemi.
Provi ad eseguire cure anti infiammatorie a base di cerotti antiinfiammatori, laserterapia, tecarterapia (per eseguire le quali e' indicato recarsi presso una struttura riabilitativa) oltre a sedute, almeno bi settimanali, di nuoto e di ginnastica in acqua.
Se dopo 1 mese di tali cure eseguite con costanza e serieta' non avra' ottenuto nulla indubbiamente e' indispensabile una rivalutazione ortopedica.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO