Utente
Buongiorno vorrei avere qualche commento sull' esito della risonanza:
fissurazione orizzontale completa del corno posteriore del menisco interno estesa sino alla radice meniscale contigua parzialmente amputata.

Legamenti crociati e collateralui con normale morfologia e intensita' di segnale
rotula centrata al solco trocleare, extra ruotata con spessore cartilagineo articolare ridottoin paramediana esterna per iniziale contropatia.

si apprezza modica falda di versamento intrarticolare con lieve distensione della borsa di scorrimento del gastrocnemio semimembranoso.

Ringrazio anticipatamente per eventuale risposta.

[#1]  
Dr. Silvio Boer

28% attività
8% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Noi possiamo solo dare una spiegazione ma del tutto inappropriata senza una visita approfondita e dei dati sull’eventuale trauma e/o abitudini sportive sue. Essenzialmente si tratta di una lesione importante del menisco interno con rottura dello stesso e che a seconda dei sintomi che lei riferirà andrà valutata se deve essere sottoposta ad intervento in genere in artroscopia. La falda di versamento corrisponde in genere alla lesione stessa del menisco. I legamenti sembrano essere in ordine mentre la condropatia è espressione di una sofferenza della cartilagine ma può non essere in relazione alla lesione del menisco ma ad altri fattori quali l’attività fisica lo sport o traumi pregressi. In definitiva deve farsi visitare da unoSpecialista Ortopedico che metterà insieme tutti i suoi dati sintomi e l’esame per fare una corretta diagnosi e coerente terapia. Cordiali saluti Dr . Bo r
Dr. Silvio BOER
Specialista ORTOPEDIA e TRAUMATOLOGIA
Ex Medico Sociale Hockey Club ValPellice

[#2]  
Dr. Serge Dei Tos

16% attività
8% attualità
0% socialità
CONEGLIANO (TV)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2011
Trattasi verosimilmente di meniscopatia degenerativa e pertanto secondo il mio parere non c'è indicazione a trattamento artroscopico ma bensì ritengo sia utile eseguire ciclo di infiltrazioni con acido Jaluronico e a seguire Tecar terapia.
Utile poi evitare attività sportive tipo corsa in salita o discesa e potenziare la muscolatura del quadricipite e bicipite femorale.
Dr. Serge Dei Tos