Utente
Gentilissimi dottori

a inizio anno mi e' stata diagnosticata una cisti sulla corda vocale sinistra e consigliata la rimozione in MLSD (mucosectomia).
Ho subito l'intervento in data 15 marzo, quindi due mesi fa. A detta dei medici tutto e' andato bene e l'esame istologico ha confermato la natura di cisti.
La voce all'inizio sembrava tornarmi, poi pero' ha subito un calo (dovuto, pensavo, ad un raffreddamento) e ad oggi non e piu' tornata normale. Di conseguenza oggi, sono tornata a fare una fibroscopia che ha dato questo esito: 'in esiti di cordectomia tipo I piccolo granuloma del 1/3 medio della cv sx che determina insufficienza glottica in fonazione'.
Mi e' stata consigliata logoterapia volta alla rimozione del granuloma, oltre a una terapia con Nexium perche' il medico ha riscontrato segni di reflusso. Mi e' stato anche detto che il granuloma dovrebbe comunque staccarsi da solo e che l'alternativa per rimuoverlo e' un altro intervento.
Mi confermate che la logopedia e' indicata risolvere il problema? E' frequente un esito simile da un intervento come il mio? Una simile complicanza non mi era stata prospettata prima dell'intervento, e confesso che l'idea di un altro intervento chirurgico mi demoralizza molto.
Confido in un vostro parere,
grazie sin d'ora.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, è possibile che si possa presentare una complicanza come la sua, anche se il tutto puo' essere favorito dall'esofagite riscontratele. Il consiglio che posso darle, in assenza di un esame clinico da parte mia, è quello di seguire le indicazioni del Chirurgo, sperando in una risoluzione spontanea. In caso negativo, dovrà sottoporsi ad un nuovo intervento in microlaringoscopia, simile a quello già fatto. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

nel ringraziarla per la sua gentile risposta, vorrei anche aggiornarla sulla mia situazione, se mi permette, perché è risultata purtroppo peggiore di quanto sembrasse.
In visita da una foniatra per farmi prescrivere la logopedia, si è scoperto che il granuloma è già sparito (a due settimane dalla visita precedente).
Purtroppo però la corda vocale in questione presenta 'onda mucosa assente'. Procederò alla logopedia ma vorrei sapere:
è frequente questo esito da un'operazione che mi era stata prospettata come semplice e di rapida risoluzione? Come mai l'immobilità della corda vocale, e perché solo ora?
Cosa succede se la logopedia non dovesse funzionare?
La ringrazio per l'opinione che vorrà darmi, sono molto preoccupata e mi chiedo come mai un simile esito non mi fosse stato prospettato prima dell'operazione.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
In effetti, non è una complicanza post-operatoria frequente. Comunque, spero che il tutto si risolva con una terapia riabilitativa logopedica. Credo e spero che tutto vada per il meglio! D'altro canto, l'unica cosa da fare allo stato attuale è questa e, quindi, incrociamo le dita!
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dott. Brunori,

sono passati alcuni mesi ma mi sembra opportuno, oltre a ringraziarla, farle sapere che la logoterapia, svolta in dieci sedute negli scorsi mesi, ha dato i suoi risultati e ora la l'onda mucosa e la mobilita' della corda vocale sono tornate normali.
Grazie ancora e buone feste.

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sono veramente contento per lei. Ricambio gli auguri con viva cordialità
Dr. Raffaello Brunori