x

x

Colesteatoma

Buongiorno, mia figlia è stata operata di colesteatoma lo scorso anno, questo l 'esito dell' intervento:si osserva colesteatoma atticale non capsulato che erode la catena ossiculare( quadro ossiculareM-S+)ed il canale di falloppio timpano atticale. si esegue atticotomia transcanalare,toilette chirurgica .silastic, scutumplastica, miringoplatica. Ora dovrebbe sottoporsi al secondo intervento e le verrà inserito un protesi in titanio che sostituirà gli ossicini mancanti. A distanza di 3 mesi dall' intervento , la membrana timpanica presentava già una perforazone , così abbiamo chiesto il parere di un altro medico anche per avere delucidazioni sulla protesi che verrà inserita e ci è stato detto che inizialmente c' è un discreto recupero dell' udito, ma poi dopo qualche anno lo perderà di nuovo.Sinceramente noi genitori a questo punto abbiamo dei forti dubbi se vale la pena sottoporre subito nostra figlia ad un nuovo intervento , oppure se per il momento può rimanere in queste condizioni, così da riflettere bene sul da fare.Dimenticavo di dire che la ragazza sente bene a sinistra e a destra ha un' ipoacusia di media grave entità, inoltre riferisce di capire perfettamente quando una persona le parla.Quello che ci preoccupa ora ,a parte che non si riformi il colesteatoma, é questa perforazione alla membrana ed eventualmente se è possibile fare solamente l' intervento di miringoplastica.Ringrazio anticipatamente chi vorrà rispondermi
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 33,3k 1,2k
Considerando anche la giovane età di sua figlia, sicuramente il consiglio che posso darle è di procedere con il secondo tempo dell'intervento. Importante, in questi casi, è affidarsi ad un Chirurgo esperto in questo tipo di chirurgia. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio