Utente
Buongiorno, l settimana scorsa in seguito all'utilizzo del cotton fioc ho notato sangue su quest'ultimo. Non tenendo conto di quanto accaduto ho continuato a fare ciò che stavo facendo fino a quando di sera ho iniziato a sentire dolore all'orecchio. La mattina non riuscendo più a sopportare il dolore mi sono recato al pronto soccorso dove mi hanno diagnosticato otorragia e stamane ottorrea con ipermia diffusa del cue. Come trattamento mi hanno suggerito di prendere 3 volte al giorno x 5 giorni il tobradex oto.

Ieri mi sono recato al poliambulatorio per la visita di controllo e mi hanno detto che avevo una infezione da funghi facendomi un lavaggio con acqua calda e una sostanza di cui non ricordo il nome. In seguito mi hanno fatto un'aspitazione per 2 volte aspirando, come indicato dal referto, abbondanti secrezioni bianche e ife fungine. In seguito ad un esame oto microscopico non hanno evidenziato franche perforazioni.
Come terapia mi han detto di applicare canesten spray 2 volte al giorno (mediante utilizzo di un contagocce) per 10 giorni.
Ora la domanda: nonostante sia un spray indicato per micosi della pelle,candido di cutanea e tinta pedis e' utilizzabile anche per curare un infezione all'orecchio? Perché ogni volta che lo metto mi brucia terribilmente l'orecchio e l'orecchio rimane come ovattato,chiuso. E' pur vero che sono al secondo giorno di trattamento su 10

Grazie mille

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La terapia che è stata prescritta mi sembra idonea per la diagnosi che ti è stata fatta. Certo, le gocce auricolari bruciano, ma devi avere un po' di pazienza. Attendiamo, quindi, la fine della cura e, dopo una decina di giorni, sottoponiti ad un tampone auricolare per la ricerca di germi patogeni e miceti. Cio' servirà a confermare o meno la guarigione. Ogni volta che si mettono le gocce nel condotto uditivo esterno si ha la sensazione di pienezza, sensazione che sprisce dopo un po' di tempo. Stai tranquillo, è normale. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore,
comunque sono passati 7 giorni e la senzazione di pienezza permane in modo costante.
Ogni volta che metto le gocce continuo a sentire dolore e da ieri sento anche la gola bruciare (in concomitanza con la somministrazione della medicina), come se la medicina "avanzasse" fino in gola.
Tuttavia continuo a sentirci bene.

Lunedì mattina avrò la visita di controllo dal medico.

cordiali saluti

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Probabilmente, necessita una aspirazione del materiale presente nel condotto uditivo esterno. Fammi sapere cosa rileverà il Collega il prossimo lunedi Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Allora stamattina ho fatto la visita di controllo. Le ife fungine sono sparite. Quando ho dichiarato di sentire ancora ovattato il dottore mi ha fatto un lavaggio dell'orecchio.
Il lavaggio ha riscontrao la presenza di cerume,rimosso. Qui però e' accaduto un problema: mentre mi veniva iniettato il liquido nell'orecchio questo raggiungeva la gola. Era come se ne bevessi una parte. Il medico allora mi ha fatto un esame al microscopio non riscontrando alcuna perforazione alla membrana timpanica.
Morale ho probabilmente da qualche parte una perforazione ma non si sa dove.
L'udito è' ancora ovattato

Come terapia mi è' stato consigliato di prendere 2 volte al giorno 5 gocce di alcool borico 60 x 10 giorni.

Lunedì 7 avrò una nuova visita di controllo.

P.s. Ieri mettendo per poco tempo le cuffie ho notato una minor capacità uditiva all'orecchio destro con anche dolore.

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non comprendo ove voglia cercare la perforazione se non sul timpano. Ti consiglio di farti vedere da un altro Specialista. Fammi sapere
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Secondo lei cosa potrebbe essere? Premetto che sono una persona piuttosto ipocondriaca.
Tornato a casa mi capita di aver,anche se forse dovuto all' ansia, sensazioni di vomito.
L'ovattanento e' rimasto e mi sento l'orecchio bagnato, come da un liquido trasparente. In più capita,soprattutto verso sera di avere dolore alla mascella🌆.
Da buon ipocondriaco la mia domanda e': non e' possibile che abbia contratto timori dell'orecchio?

Mi scuso per la mia "pazzia" ma non so più cosa pensare

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ma come ti viene in mente pensare ad un tumore! Assolutamente no.
Dammi retta: fatti visitare da un altro Specialista e, vedrai, il tutto si risolverà con una specifica cura.
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Utente
Le avevo detto che sono una persona ipocondriaca!!

Scherzi a parte,seguiro il suo consiglio consultando un secondo specialista.
Posso solo dirle che ora mi capita di sentire dall'orecchio destro, quello malato, talvolta i battiti del cuore o un soffio, come "se sentissi il vento". Sto prendendo l alcool borico 60 per curarlo.
L'altro orecchio invece inizia anche esso ad ovattarsi. Ho provato a pulirlo e ho notato del cerume giallognolo con puntini arancioni. Cosa può essere
Ultimissima cosa: io è' da oramai un anno che mi sento catarro sia nelle orecchio che in gola. Credo sia sinusite,quando l ho menzionato ai vari medici che mi hanno trattato nel poliambulatorio nessuno l ha preso in considerazione. Secondo lei può esserci una correlazione tra la possibile sinusite e L'ovattanento delle orecchie e,nel caso, anche la possibile perforazione della membrana.(anche se non rilevata).

La ringrazio davvero molto sia er la pazienza che per la sua cortesia

Cordiali saluti

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, ci puo' essere benissimo una correlazione fra la rinosinusite ed il catarro nell'orecchio. Dobbiamo, quindi, capire bene la patologia sofferta attraverso una fibroscopia nasale ed una accurata otomicroscopia. Penso, sulla base di cio' che descrivi, che ci sia una microperforazione della membrana timpanica. Fammi saper cio' che emergerà con il nuovo Specialista. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#10] dopo  
Utente
E' normale che l'utilizzo di alcol borico mi faccia male quanto l'utilizzo precedente di canestren? L'ovattanento persiste e, oltre a provare come dolore/vruciore quando applico la soluzione, mi sembra che il condotto uditivo si sia più rimpicciolito rispetto a quello dell'orecchio sano.

Grazie

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Tutto cio' che descrivi è normale che si verifichi. Comunque sia, ripeto, devi essere seguito da uno Specialista, mi raccomando!
Dr. Raffaello Brunori

[#12] dopo  
Utente
Salve,
Scusi il ritardo. Ho seguito il suo consiglio e sono andato da uno specialista che dopo avermi fatto specifici esami non ha trovato alcun danno al timpano. Tuttavia la timpanometria all'orecchio "malato" non e' potuta essere svolta in quanto no veniva tenuta la pressione necessaria per fare l'esame. Probabilmente dovuto ad un micro-perforazione,comunque non evidente dall'esame al microscopio.
L'udito e' tornato normale,tuttavia permangono dolori ai lati dellMorecchio, con relative sensazioni di avere una sorta di liquido. Come se ci fosse qualcosa che spingesse contro l'orecchio (se deglutisco lo sento). Probabilmente catarro. Attualmente sto prendendo dymista spray nasale per "attenuare" il catarro ma dopo 3 giorni di applicazione non trovo alcun tipo di miglioramento.
Sento inoltre fastidio in gola,come un qualcosa che da fastidio e presento alcune ghiandole (una)a livello del collo dure,probabilmente gonfie. Inoltre se mi tocco la gola mi pare di sentire una piccola ghiandola che mi fa leggermente fastidio

[#13]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Importante è che la sensazione uditiva rientri nella norma. Condivido l'utilizzo di uno spray decongestionante le mucose nasali: i miglioramenti non si vedono prima di unq quindicina di giorni dall'inizio della cura. Per le ghiandole, assumerei un semplice antinfiammatorio per via orale, per 576 giorni, a stoma co pieno. Senti i merito il tuo Medico curante
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#14] dopo  
Utente
Grazie mille.
Ora sto assumendo un antibiotico e lentamente il fastidio alla gola sta passando.
Anche se non e' il suo campo vorrei chiederle un rapido parere.
Da un paio di giorni presento un fastidio nella zona in basso a destra dell'ombelico,vicino all'inguine. Non fa male,non mi viene da urlare o simili, mi da solo fasridio, come se ci fosse qualcosa. Se mi piego sento un po' di dolore, o meglio, come se ci fosse qualcosa che dia fastidio tra lo stomaco e l'inguine.
Sottolineo che non provo dolore, e' solo un fastidio.

Cosa può essere

Gentilissimo come sempre

[#15]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Occorre necessariamente palpare la zona interessata dal dolore: una colite, un varicocele, un'ernia frale varie ipotesi. Ti consiglio di farti visitare dal tuo Medico curante. Fammi sapere
Dr. Raffaello Brunori