Utente
Buonasera ringrazio anticipatamente per una possibile risposta
Ho 28 anni e circa 1 mese fa mi rivolsi dal medico per un influenza stagionale, mi presentai con sintomi di febbre, gola arrossata, ma escuse la presenza di placche e di questo rossore al naso con raffreddore abbastanza forte. Mi sentivo anche molto spossato, il medico mi prescrisse 4 giorni di antibiotico, spray nasale per 1 settimana cortisonico,ma a distanza di 1 mese e 10 giorni la febbre e scomparsa anche il rossore alla gola, ma questo raffreddore intenso continua ad oggi, mi disse che potevo avere oltre all influenza la sinusite. I sintomi di sinusite che mi ritrovo è un naso che cmq nn riesce totalmente a respirare bene, e lo noto dai vapori che ogni giorno faccio questa difficolta a inalare il vapore e la presenza di muco bianco soprattutto di mattina che espello fuori, unito a questo mal di testa che non dura tutto il giorno ma va a momenti ma molto fastidioso e intenso. Ho smesso di fumare proprio 3-4 giorni prima di prendere questa influenza. Volevo se era possibile sapere quanto puo durare questa sinusite cronica, mi è stato consigliato una visita dall otorino per una possibile diagniosi visto che il medico sconsiglia di andare avanti a sommistrare medicinali, per questa visita dovro aspettare circa 1 mese, ma questi disturbi nella vita quotidina ma danno problemi sopratutto il mal di testa e mi creare stress. Sembra giusto continuare lo stesso i vapori e aver sospeso lo spray nasale? O come potrei eliminare questo muco in eccesso? In quali casi si va incontro ad un possibile intervento chirurgico?
Ringrazio ancora per una risposta Davide

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non penso e lo spero per te che non ci sia la necessità di intervenire chirurgicamente. Condivido la necessità di una visita specialistica otorinolaringoiatrica con fibroscopia nasale. In attesa della visita, puoi' utilizzare un qualsiasi spray decongestionante le mucose nasali ed un antistaminico. Una volta in possesso della diagnosi, vedremo cosa, nel tuo caso, sarà piu' utile fare per la risoluzione della patologia.
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno e grazie per la risposta.
Attendero la visita perchè comunque i sintomi mi conducono ad avere una respiraizone non regolare dettata appunto da questo blocco che mi ritrovo nel naso. Ma in questo caso puo, se si parla di sinusite, portare a questo mal di testa o emicrania che non dura tutto il giorno localizzato piu nella parte posteriore della testa, si verifica con piu frequenza appunto quando esco e mi reffreddo dovute alle temperature basse del periodo. Continuare con i vapori per cercare di scogliere il muco è giusto? Lo spray cortisonico mi è stato detto di bloccarlo ad assumerlo perchè puo portare dopo 1 settimana della assunzione ad un peggioremento se appunto non si vedono miglioramenti.
Grazie e buona giornata

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
I suffumigi puo' continuare a farli ma seve anche proseguire con lo spray nasale almeno per una ventina di giorni in tutto: non è vero l'eventuale peggioramento dopo una settimana.
Buona giornata anche a lei
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Va bene in attesa della visita continuero ancora con appunto i suffumigi e con lo spray nasale (rino clenil) sperando in miglioramenti. La ringrazio ancora

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Perfetto.
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno la ringrazio ancora per l attenzione e se puo rispondermi.
Sono andato 1 settimana fa dall otorino presso studio, visitandomi entrando mediante sonda nella cavita nasale ha riscostrato una sorte di deviazione del setto nasale e un ispessimento del turbinati. Per escludere ulteriore problematica (polipi cisti ecc) mi ha prescitto una tac del massiccio facciale.
Ecco i risutlati:
normopneumattizzate le cavita paranasali
Presenza di piccoli ispessimenti mucosi al pavimento e al terzo inferiore dell apaerete mediale
Mantenuta la pervietà dei meati rinosinusali
Deviazione scoliotica sinstro-convessa ad ampio raggio del setto nasale con cresta ossea laterale sinistra
Relativo ispessimento della mucosa del turbinato medio e del turbinato inferiore di destra.
Secondo lei la situaizone puo essere piu o meno grave e per lei ci sono le possibilta di andare incontro ad un possibile intervento o la mia situazione puo migliorare nel tempo esculdendo appunto l intervento.
Cordiali saluti

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dalla tac cui ti sei sottoposto, non risulta nessuna infiammazione a carico dei seni paranasali. C'è solo una deviazione del setto nasale con aumento di volume dei turbinati, ovvero di quelle mucose nasali che hanno il compito di filtrare, umidificare e riscaldare l'aria che respiriamo. Purtroppo, non c'è alcuna cura farmacologica ma, eventualmente, un intervento chirurgico per la correzione della deviazione e la decongestione dei turbinati. La decisione spetta allo Specialista ed a te, ovviamente.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno e grazie per la spiegazione in merito alla tac.
In questi giorni mi rivolgero al medico di base, sicuramente in base ai sintomi che ho dovro valutare se operarmi o meno se comunque nella vita quotidiana mi da problemi questa situazione.
Come sintomi mi rimane sempre questo mal di testa meno intenso del primo mese e ad intervalli e alla mattina naso chiuso. Ho problemi di respirazione non gravi sento che l aria non filtra bene ma anche ad addormentarmi non faccio fatica
.Attualmente l otorino mi ha prescritto 1 mese di spray nasali 2 volte a al giorno mattina sera. Per quanto riguarda l intervento pultroppo sento gente che dopo l operazione non ha risolto il problema e altre persone invece che l operazione e andata a buon fine senza avere piu problemi. Non so da cosa si determina o e una cosa soggettiva.
Il medico la priva volta che andai con riusltato della visita dell otorino (Senza ancora vedere la tac) mi parlava gia di una possibile operazione.
Finiti li spray nasali a distanza di 1 mese valutero in base ai sintomi se operarmi o no si sprera sempre di no perche porta un po di ansia visto che non mi sono mai sottoposto ad un intervento.
Grazie ancora e buona giornata

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il mio consiglio è quello di sottoporti ad una semplice rinomanometria con test di decongestione dei turbinati. Se dal test dovesse emergere una ostruzione nasale tale da richiedere un intervento chirurgico, allora dovrai cercare uno Specialista esperto nella chirurgia del naso
Dr. Raffaello Brunori

[#10] dopo  
Utente
Buonasera mi rivolgo ancora a lei che e sempre stato gentile nel rispondermi.
Tra 20 giorni avro un nuovo consulto con un otorino.
Volevo domandarle?
Lei che e esperto, nei sintomi che possono dare la devizoine del setto nasale e l aumento dei turbinati possono essere stanchezza generale stanchezza agli occhi e mal di testa? (questi sintomi non durano tutta la giornata ad intervalli)
Per quanto riguarda l intervento, che quasi sicuramente andro incontro visto che ormai sono 3 mesi, perche nella vita quotidina mi da problemi e ad oggi ho iniziato i lavaggi nasali (consigliati) ma con un leggero migliramento nella respirazione ma non di questi sintomi, quale sarebbe il piu consigliato? l Intervento con il laser che appunto informandomi non si va a tagliore nulla, o quello chirurgico piu invasivo?
Grazie se avra la possibilita di rispondermi per avere piu chiarezza.

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La tecnica che attualmente viene utilizzata per la correzione funzionale della deviazione del setto nasale è quella tradizionale secondo Cottle; altre tecniche pubblicizzate non danno gli stessi risultati. Per i turbinati, invece, si preferisce la tecnica con le radiofrequenze o, in alternativa, quella chirurgica con il taglio delle code dei turbinati. certo, una sindrome da ostruzione nasale puo' dare stanchezza e pesantezza di testa. Per i lavaggi delle fosse nasali, puo' usare la semplice soluzione fisiologica, quella per intenderci usata per le flebo nei contenitori da 500cc.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#12] dopo  
Utente
Buonasera
Esatto sto utilizzando da soluzione fisiologica da circa 2 settimana e questo un po mi ha aiutanto, ma pultroppo il problema relativo ad una corretta respirazione e i sintomi precedentemente elencati sono rimasti anche se leggermente migliorati.
Faro presente tra 2 settimane all otorino che mi visitera queste 2 tecniche.
Spero che la tecnica per intervento turbinati attraverso radiofrequenza sia efficace.
Mentre effettivamente i sintomi, che ho prima che mi succedesse questo a fine dcembre, non li avevo mai avuti, molto fastidiosi, credo che siano determinati proprio da questo e spero che l intervento al setto nasale non si molto doloroso. Non mi sono mai operato e tutto cio mi porta un po di ansia, perche questa patologia mi porta a non vivere bene durante la vita quotidiana.
Grazie ancora per le sue risposte.

[#13]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ti comprendo perfettamente. In bocca al lupo!
Dr. Raffaello Brunori