Utente
Salve, sono una ragazza di 22 anni,volevo chiedere alcune informazioni sui sintomi che accuso da un po' di tempo nel cavo orale.
Avverto spesso (e lo noto di più la sera) la sensazione di un nodo in gola ultimamente, provo a tossire, tossire per schiarirmi la gola ma non c'è catarro e rimane lo stesso questa fastidiosa sensazione di corpo estraneo in gola. Ho notato (guardando con una torcia) che nonostante le tonsille siano normali ho tante piccole vene rosse intorno all'ugola e sulle tonsille e una piccola macchietta bianca. Ma la cosa più strana e che mi preoccupa molto è che ho notato illuminando il palato duro con la torcia che é arancione ( cioè ci sono due strisce arancioni una nella parte destra e l'altra simmetrica nella parte sinistra del palato che occupano quasi tutto il palato duro). Aggiungo anche che ho effettuato delle analisi del sangue di routine. Soffro di poliartrite da 5 anni ormai e ogni tre mesi devo sottopormi a determinate analisi del sangue. Dalle analisi è risultato un valore alto di ves pari a 50,accuso ultimamente infatti dolori più pesanti rispetto al solito alle articolazionu. È inoltre risultato un TAS pari a 260. I leucociti sono nella norma, nel protidogramma invece risulta una gammopatia policlonale (i valori normali sono % 10,9 - 19,0 e io ho 20,1).
Sono molto preoccupata soprattutto per questa sensazione di nodo alla gola. Non so a chi dovrei rivolgermi nè cosa fare

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Comprenda che è difficile fare una diagnosi a distanza. Probabilmente, il nodo alla gola è dovuto ad una esofagite da reflusso, mentre il resto ad una infiammazione cronica faringo tonsillare. Sarebbe utile che si sottoponesse ad un semplice tampone tonsillare per la ricerca di germi patogeni con antibiogramma, anche per la ricerca dello streptococco beta emolitico del gruppo A. Una volta in possesso della risposta, vedremo il da farsi. utile comunque una visita specialistica otorinolaringoiatrica con rinolaringoscopia a fibre ottiche.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore, il medico della mutua ( a cui ho mostrato le analisi)mi ha detto che ho i linfonodi (quelli del collo) abbastanza gonfi e mi ha somministrato un antibiotico ( il macladin) da prendere per 5 giorni, spero possa aiutarmi non ho mai preso antibiotici in vita mia.
Per quanto riguarda il tampone faringeo devo rivolgermi sempre all'otorino laringoiatra per farlo?
La ringrazio ancora dottore è stato gentilissimo.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il tampone puo' farlo con la prescrizione del Medico di famiglia presso qualsiasi laboratorio di analisi cliniche. Importante è che non stia facendo la cura antibiotica. In caso affermativo, si devono attendere almeno una decina di giorni dall'ultimo antibiotico assunto.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori