Utente
Gentili medici, scrivo a causa di un piccolo disturbo che ho da circa 12 giorni. Mi era già capitato circa 2 anni fa in maniera lieve o forse qualche altra volta, in modo sporadico, ma non mi ci ero soffermato più di tanto ed era andato via.
Praticamente mi sono accorto, sempre lavando i denti la sera e sciacquando la bocca "tirando" su con la gola, per pulire bene il cavo orale, che ci sono leggere striature di sangue nella saliva, cosa che non dipende da denti o gengive (non c'è sangue nel dentifricio). Nei giorni successivi ho accusato qualche fastidio alla gola, per lo più da una parte, quindi non passando sono andato dal medico di base, che mi ha "diagnosticato" una faringite e mi ha dato azitromicina e tachipirina da prendere. Ho finito la cura 3 giorni fa e la gola sta meglio ma il sangue è ancora presente, quasi assente di giorno se non sforzo la gola ma la sera, sempre sciacquando la bocca, il problema si ripresenta. Da cosa potrebbe dipendere? Io domenica devo partire per tornare tra una settimana, voglio prenotare una visita dall'otorino ma volevo sapere se nel frattempo posso stare tranquillo (se si tratta di una lieve infiammazione capillare o non so che altro) o se devo stare in pensiero (un po' già ci sto...). Ho chiesto ai miei genitori: a mia madre non è mai successo, a mio padre sì, ogni tanto, ma lui non si fa mai controllare... In attesa di sapere, vi ringrazio

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Penso che Lei possa partire tranquillamente: probabilmente, si tratta di una varice della base lingua ma, per saperlo, occorre una visita da parte di uno Specialista con rinolaringoscopia a fibre ottiche. Se fuma, conviene ridurre il numero di sigarette o smettere del tutto.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottor Brunori, la ringrazio per la risposta immediata che mi ha dato. Guardi, io non fumo e non ho mai fumato in vita mia, né mai lo farò (odio fumo e sigarette). Mi sa dire in cosa consiste questo esame? E' doloroso? Potrebbe risolversi spontanemante o no? In ogni caso intanto la visita la prenoto, sperando non me la diano tra mesi e mesi... richiede particolare urgenza? La ringrazio ancora

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
L'esame non è urgente, almeno che non aumenti la quantità di sangue. No, non è doloroso: si tratta di guardare la base lingua, l'ipofaringe e laringe con una fibra ottica, niente di piu'.
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Va bene, se serve si fa questo ed altro. Cercherò di tranquillizzarmi allora. La ringrazio di nuovo e le auguro una buona giornata

[#5] dopo  
Utente
Gentile dottor Brunori, vorrei fare a lei e agli altri medici disposti a rispondere una domanda. Ieri ho notato che il sangue era un po' di più, è come se la sera avessi notato un leggero aumento dall'inizio della comparsa. Ho prenotato la visita per il 24 luglio, come rientro dal mare. Un'altra settimana di attesa prima della visita è eccessiva? Glielo chiedo perché mi aveva scritto "L'esame non è urgente, almeno che non aumenti la quantità di sangue"... Assurdo che mi sia capitato proprio a ridosso delle vacanze, quando uno vorrebbe, se possibile, avere pochi pensieri per la testa. Non capisco perché non riesce a richiudersi questa rottura di non so cosa...

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
A questo punto, si rivolga al Medico di Famiglia e si faccia prescrivere un antiemorragico in compresse in modo che possa godersi la vacanza in attesa della visita.
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente
Purtroppo il mio medico di base oggi effettuava le visite di mattina presto, quindi non posso farmi segnare nulla. Me ne sa consigliare uno lei? Le faccio presente che al momento sono in cura con un altro antibiotico per un motivo diverso dal precedente (isocef 400 mg).

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Chieda in farmacia un farmaco in compresse da 500 mg di ac. tranexanico, da assumere mattina e sera per una decina di giorni
Dr. Raffaello Brunori

[#9] dopo  
Utente
Va bene, me lo segno, così se vedo che ce n'è effettivo bisogno lo prendo. La ringrazio molto di nuovo