Utente
BUONGIORNO, SONO UN RAGAZZO DI 31 ANNI E DA CIRCA UN MESE MI SI VERIFICANO ALCUNI SINTOMI.PREMETTO INNANZITUTTO CHE ALLA FINE DEL MESE DI DICEMBRE HO SOFFERTO DI TACHICARDIA E DOPO AVER FATTO TUTTI GLI ACCERTAMENTI IN DH (ECG ELETROCARDIOG., HOLTER ED ESAMI DEL SANGUE MI E' STATA DIAGNOSTICATA UN'ANSIA GENERALIZZATA CON VEROSIMILE DISTURBO SOMATIFORME...MA DA ALLORA HO LE ORCCHIE OVATTATE...MI SPIEGO MEGLIO...PRATICO JOGGING TRE VOLTE A SETTIMANA E ALL'INCIRCA UN MESE FA HO CORSO 2 VOLTE SOTTO UNA PIOGGIA SCROSCIANTE.INIZIALMENTE NON HO AVUTO SINTOMI MA POI...DOLORI DI TESTA, ORECCHIE OTTURATE, RONZII ED ADESSO MI CHIEDO SE TALI FENOMENI SONO CORRELABILI ALLA TACHICARDIA O A RAFFREDDAMENTO???INOLTRE AL LAVORO MI TROVO IN UN AMBIENTE SENZA FINESTRE E CON L'ARIA CONDIZIONATA CALDA ED ALLE 12 IN PUNTO MI ACCALORO IMPROVVISAMENTE...E LE ORECCHIE MI SI CHIUDONO COMPLETAMENTE....HO PENSATO ANCHE ALLA PA ALTA MA L'HO MISURATA LA MATTINA E LA SERA ED E' 120/80. LA COSA CHE MI PARE STRANA E' CHE QUANDO NN LAVORO (SABATO E DOMENICA) NON MI CAPITANO EPISODI DI ACCALDAMENTO MA LE ORECCHIE SONO CMQ OTTURATE. HO NOTATO ANCHE CHE NEL SILENZIO HO RONZII COME QUANDO SI STA PER PARECCHIO AD ES IN DISCOTECA AD ALTO VOLUME E POI SI VA IN UNA ZONA PIU' SILENZIOSA.... vi sarei lieto se potreste darmi un consiglio...GRAZIE

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Con molta probabilità la sintomatologia da lei riferita è causata da una minore ventilazione delle tube d'Eustachio, con conseguente deposito di catarro nelle rispettive casse del timpano. Forse, a monte cipotrebbe essere una deviazione del setto nasale con una ipertrofia dei turbinati. Comunque, per fare una diagnosi, è necessario che si sottoponga ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica con esame audio-impedenzometrico. Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
GENTILE DOTT. BRUNORI LA RINGRAZIO PER LA SUA TEMPESTIVA RISPOSTA OGGI STESSO PRENOTERO' UNA VISITA OTORINOLARINGOIATRICA.


SALUTI

[#3] dopo  
Utente
gentile dott. brunori giovedi' ho l'appuntamento con l'otorinolaringoiatra ma nel frattempo vorrei capire se l'accaloramento del quale le ho parlato nel primo consulto e' anche esso correlato alla minore ventilazione delle tube di eustacchio...la ringrazio anticipatamente della sua cortesia...

[#4]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
I due problemi sono distinti e non correlati: probabilmente. "l'accaloramento" dei padiglioni puo' dipendere dalla microcircolazione ma, come le ho già detto. occorre un esame clinico. Sicuramente il Collega cui si rivolgerà saprà darle una spiegazione in merito.
Dr. Raffaello Brunori

[#5] dopo  
Utente
gentile dott. brunori non ho specificato che l'accaloramento che mi si presenta non e' delle orecchie ma del viso...mi spiego meglio...oltre alle orecchie ormai perennemente otturate ,in maniera tale da procurarmi una sensazione di ovattamento, ho un senso di pesantezza alla testa che a volte si accompagana all'accaloramento suddetto.
ecco perche' avevo pensato ad un problema pressorio ma le ripeto la pa e' 120/80 sia al mattino che alla sera.
le chiedo scusa se non sono riuscito a spiegarmi bene ma sono del tutto profano alla scienza medica...le sarei grato se volesse ancora rispondermi.


[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non ci sono motivi per cui si debba scusare. Per quanto riguarda la pesantezza di testa da lei riferita mi è impossibile darle un parere: è fondamentale l'anamnesi, l'esame clinico ed eventuali accertamenti clinici. Posso esserle piu' utile dopo che si è sottoposto alla visita specialistica.
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente
GENTILE DOTT. BRUNORI IERI MI SONO SOTTOPOSTO ALLA VISITA OTORINOLARINGOIATRICA E IL MEDICO MI HA RISCONTRATO UNA RINITE VASOMOTORIA, ED UNA FARINGITE CRONICA.
MI HA PRESCRITTO 2CP DI ANTINFIAMMATORIO DEL QUALE NN RICORDO IL NOME E 2 PUSH PER NARICE DELLO SPRAY NASALE , IL FLEXONASE.
MI HA ANCHE DETTO CHE LA SENSAZIONE DI OVATTAMENTO E' DOVUTO A QUESTA RINITE E CHE CON QUESTA CURA DOVREBBERO TOGLIERSI I DISTURBI....
SECONDO IL SUO PARERE E' COSI'??IL LIEVE MAL DI TESTA ORMAI PERSISTENTE DA CIRCA DIECI GIORNI SCOMPARIRA' ANCH'ESSO??
GRAZIE

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
In linea di massima, la terapia prescritta è idonea per la patologia riscontrata. Di conseguenza, anche il mal di testa e l'ovattamento auricolare dovrebbero scomparire. Mi tenga aggiornato
Dr. Raffaello Brunori

[#9] dopo  
Utente
gentile dott. Brunori ieri ho sentito telefonicamente l'otorino che mi ha detto di contattarlo ta dieci giorni per aggiornarlo sullo stato della patologia da lui riscontrata e magari variare i medicinali....mi ha però lasciato perplesso dicendomi che il ronzio che sento nel silenzio potrebbe essere imputabile anche ad una lesione del nervo uditivo.....sono davvero confuso!!!!come avrei lesionato il mio udito???inoltre le dico sinceramente che c sento benissimo...solo un po ovattato e il ronzio come le dicevo lo sento a letto magari quando mi sveglio al mattino presto xchè c'è silenzio....
Inoltre lei da medico attento ed esperto mi dice che in linea di massima la terapia è corretta, ma mi lascia intedere che avrebbe agito differentemente oppure e' solo una mia impressione??le chiedo di aituarmi anche perche' sono un pò spaventato.....oggi è appena il terzo giorno di terapia e glielo dico sinceramente mi preoccupa arrivare al 10° giorno e non aver tratto alcun beneficio dalla terapia...

grazie per la sua infinita pazienza

Salvatore

[#10]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Caro Salvatore, se veramente, nel suo caso, ci fosse una lesione del nervo acustico, questo dovrebbe emergere dagli esmi strumentali, come l'esame audiometrico tonale.Onestamente, npon ricordo se si è sottoposto ad un esame audio-impedenzometrico e del relativo referto.
Probabilmente, la terapia farmacologica non è completa: coomunque la porti a termine emi faccia sapere. Purtroppo, da lontano, mi è impossibile aiutarla piu' di tanto. Attendo sue notizie fra qualche giorno
Dr. Raffaello Brunori

[#11] dopo  
Utente
gentile dottore non ho fatto l'esame audio/impedenziometrico, ma neanche l'otorino me ne ha parlato.....quindi avevvo inteso bene....lei avrebbe dato altri farmaci oltre al flexonase e al fortilase??inoltre mi chiedo se questo semplice ronzio da solo può essere il sintomo di una lesione?? e se cosi' fosse come avrei lesionato il nervo acustico???le rammento che questi disturbi sono cominciati dopo aver corso sotto la pioggia in una serata molto fredda....come le dicevo sono solo al 3° giorno di terapia e vedremo come procede...una cosa però mi rassicura ...oggi dopo 10 giorni è il 1° giorno senza dolori di testa....Vedo infine che lei esercita a Roma ma le assicuro che se fosse stato a Napoli mi sarei sottoposto ad una visita da lei dato che apprezzo oltremodo la sua infinita disponibilità e comprensione del mio stato d'animo.

saluti

Salvatore

[#12]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Una corsa sotto la pioggia, certamente, non puo' causare una lesione del nervo acustico: Se vogliamo trovare una correlazione, puo' essersi determinata una raccolta di catarro nell'orecchio medio. Per questo è assolutamente necessario che si sottoponga ad un esame audio-impedenzometrico. Per quanto riguarda, invero, la terapia prescritta dal Collega, fà pensare che anche lui pensi ad una patologia catarrale. Personalmente avrei trattato in modo diverso, ovvero con altri farmaci ma, ripeto, ognuno di noi ha delle linee che segue in base anche alla propria esperienza clinica. cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#13] dopo  
Utente
BUONGIORNO DOTT. BRUNORI, SONO ORMAI ALL' 11° GIORNO DI CURA PER LA RINITE VASOMOTORIA E VENERDI' HO CONTATTATO L'OTORINO(COME DA SUE ISTRUZIONI) CHE MI HA DETTO DI PROSEGUIRE CON LA TERAPIA FINO AL RAGGIUNGIMENTO DI UN MESE.
PURTROPPO IL RONZIO ALLE ORECCHIE NN SI TOGLIE E COME LE HO GIA' DETTO LO SENTO PARTICOLARMENTE NEL SILENZIO....
LA COSA CHE MI RINFRANCA E' CHE LA CEFALEA E' SCOMPARSA ED ANCHE GLI ACCALORAMENTE DEL VISO IMPROVVISI NN SI VERIFICANO PIU' MA I RONZII.....
HO LETTO CHE VISTO CHE POTREBBE ESSERE UN FENOMENO CATARRALE IL RONZIO POTREBBE ESSERE CAUSATO DA CATARRO NELL'ORECCHIO MEDIO MA BISOGNA CMQ FARE ULTERIORI ACCERTAMENTI....ORA MI CHIEDO COME MAI L'OTORINO SOSPETTANDO DI UNA LESIONE AL NERVO ACUSTICO NN MI FACCIA ESEGUIRE ULTERIORI INDAGINI OPPURE STA ASPETTANDO LA FINE DELLA CURA??
COME TERAPIA ORA STO USANDO SOLO IL FLEXONASE..PERCHE' HO TERMINATO L'ANTINFIAMMATORIO....SONO DAVVERO MOLTO CONFUSO .....SALUTI SALVATORE

[#14]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Confermo l'utilizzo dello spray nasale ancora per una quindicina di giorni, magari integrando tale terapia con dell'acetilcisteina in bustine e dell'aerosol a base di cortisone per via nasale. Cordialità
Dr. Raffaello Brunori

[#15] dopo  
Utente
Gentle dott. Brunori proprio stamattina ho effettuato l'esame audiometrico ed impedenzometrico dai quali è risultato che sento benissimo e nn ci sono fenomeni catarrali(la diagnosi non ce l'ho a portata di mano) ma ho contattato l'otorino presso il quale sono in cura e gli ho letto la diagnosi telefonicamente e praticamente mi ha detto che il ronzio ,da lui chiamato acufene, che continuo a sentire devo tenermelo perchè appartengo al 60% di pazienti che presentano i cosiddetti acufeni ideopatici..e cioè senza causa.
Inoltre volevo comunicarle che ho terminato la terapia col flexonase e con l'antinfiammatiorio....
A questo punto cosa mi consiglia di fare??? devo tenermi l'acufene aspettando magari che con l'arrivo dei giorni più caldi passi??


[#16]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Purtroppo, non ho il piacere di conoscere personalmente il suo caso e, a distanza, mi è molto difficile darle un parere circa la sintomatologia da lei sofferta. Mi devo basare solamente su quanto da lei descritto, senza una visione degli esami e senza un esame clinico. Se la causa dell'acufene non dipende da un problema dell'orecchio medio, certamente l'arrivo della buona stagione non farà variare nulla. Forse, a questo punto, converrebbe rivolgersi al Servizio di Audiologia del Policlinico Universitario della Sua città.
Dr. Raffaello Brunori

[#17] dopo  
Utente
Gentile dott. brunori purtroppo c risiamo....questa volta a darmi problemi e' l'orecchio sx che improvvisamente si ottura e mi da un senso di compressione...
ho contattato il mio otorino che mi ha dato il flixonase per altri 15 gg poi dovremo risentirci.
Quando dico all'otorino che sento l'orecchio otturato mi risponde che dato che gli esamiaudiometrio ed impedenziometrico nn hanno rilevato niente e' una mia sensazione...la mia sensazione invece è che questo otorino sia un pò superficiale....
Lei che ne pensa devo riprendere la terapia o integrarla con altro??? a proposito l'acufene lo avverto più nell'orecchio sx..
la ringrazio anticipatamente se vorrà rispondermi

[#18]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
A questo punto, credo sia opportuno, da parte sua, consultare un altro Specialista. Probabilmente utile una tac dell'orecchio medio senza mezzo di contrasto. Mi tenga informato
Dr. Raffaello Brunori

[#19] dopo  
Utente
Gentile dottore ho dimenticato di dirle che se tappo il naso e spingo l'aria ho una sensazione di benessere all'orecchio quasi come se sti sturasse all'improvviso e dopo poco si riottura nuovamente.
Vorrei però porle una domanda perchè ha richiesto una tac?cosa sospetta??

[#20]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Un processo infiammatorio cronico dell'orecchio medio
Dr. Raffaello Brunori

[#21] dopo  
Utente
gentile dott. brunori in data02/04 sono andato da un'altro specialista che dopo avermi visitato e aver visto il precedente esame audio/impedenzometrico miha prescritto il forbest in aerosol masticamdo una gomma mattina e sera per una settimana.
l'otl ha escluso fenomeni catarrali dopo aver visionato l'esame audiometrico....ma ad oggi il fastidio che avevo nn si è tolto ed anche ora che le scrivo ho l'orecchio sx otturato con un rumore all'interno.

cosa devo fare????
grazie
saluti

salvatore

[#22]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Caro Salvatore, non me ne voglia ma, con tutta la buona volontà da parte mia, non so proprio cme aiutarla. Se il Collega non ha riscontrato una patologia catarrale, perchè le ha prescritto l'aerosol e il masticamento di gomma americana? Tuto cio' si consiglia per un processo catarrale a carico dell'orecchio medio. Come vede, ci sono delle discrepanze su cio' che è stato rilevato e sulla terapia prescritta! A questo punto alzo le mani in segno di arresa: non so piu' cosa consigliarle!
Dr. Raffaello Brunori