Utente
Buongiorno,

mio marito è un omone di 43 anni sempre stato in salute.
Soffre di reflusso da diversi anni ma a parte il malox nei momenti acuti non segue terapie.

A novembre hanno cominciato a verificarsi episodi di epistassi non appena sollecitata la narice sinistra: si è così reso conto di una formazione presente all’interno della stessa.

Recatosi un mese modo alla visita l’otorino l’ha rasserenato dicendo che probabilmente si trattava di polipo angiomatoso e l’ha indirizzato all’asportazione del materiale e successivo esame istologico.

Nel giorno in cui è stato asportato la Dottoressa ha riportato sulla richiesta il termine neoformazione .
Inoltre ha specificato che durante l’intervento è stato perso copioso sangue perché la formazione era molto irrorata.

Ho proposto alla Dottoressa di prescrivere a mio marito 7na tac maxillofacciale per approfondimenti ma si è rifiutata,dicendo che nella visita già fissata che farà in futuro per il reflusso si vedrà anche se ci sono altri polipi.

Ora,le mie domande sono queste:

questa mattina ho ricordato episodi avvenuti negli ultimi mesi in cui a mio marito veniva dolore all’occhio sinistro.Potrebbe essere correlato?

neoformazione e polipo sono la stessa cosa?

L’iter non dovrebbe includere tac o risonanza per approfondimenti ed eventuali terapie mirate?

Essendo così irrorato ed avendo procurato epistassi può trattarsi di neoplasia?in caso affermativo quali sanno i passi Successivi?

Non so se può avere una qualche rilevanza ma specifico che mio marito è fumatore.

Scusate per le molte domande ma mio marito tende ad affrontare tutto con leggerezza ed io invece temo che sia utile cambiare medico per poter svolgere un intervento diagnostico più completo.

Il 14 febbraio avremo l’esito dell’esame istologico

Grazie ancora, porgo distinti saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Per capire se la formazione asportata sia benigna o meno, dobbiamo solamente attendere la risposta dell'esame istologico. Polipo o neoformazione sono la stessa cosa, solo che il polipo è benigno, mentre la neoformazione, in generale, puo essere benigna o maligna. Comunque sia, prima di intervenire chirurgicamente, per prassi si fa una tac del cranio senza mezzo di contrasto e, quindi, mi sembra strano che non sia stata eseguita prima dell'asportazione della formazione in questione. Consiglio comunque la tac anche in questa fase.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore per la risposta tanto celere, sicuramente procederemo come da Lei consigliato: facendo eseguire una tac al cranio senza contrasto.
A questo punto domandando al medico generico la prescrizione e procedendo quanto prima nel cambiare medico specialista.

Colgo l'occasione, data la Sua competenza e disponibilità, per porle ulteriori quesiti:

il dolore all'occhio sinistro avvertito sporadicamente da mio marito nell'ultimo periodo può avere qualche correlazione con la formazione asportata dalla narice(sinistra)?

Il fatto che la formazione fosse molto irrorata è presupposto di un maggior rischio che si tratti di neoplasia maligna?

Nel caso in cui venga appurata la natura benigna sarà necessario svolgere ulteriori approfondimenti o cure preventive, onde evitare recidive, secondo lei?

La ringrazio per il tempo che vorrà ancora dedicarmi

scusandomi del disturbo.

Cordialmente

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Si, è possibile che ci sia una relazione fra la formazione ed il dolore oculare. Ovviamente, non conoscendo il caso specifico, non posso confermarlo al 100%. Per conoscere la natura della formazione, solo attraverso l'istologico si puo' avere una diagnosi precisa: in caso di risposta favorevole, non servirà fare altro se non delle visite programmate nel tempo per evidenziare eventuali recidive.
Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
la disturbo per aggiornarla sull'esito istologico appena ritirato.

Riporto:

MATERIALE INVIATO/DESCRIZIONE MACRISCOPICA

1-neoformazione setto nasale sinistro
DUE frammenti di tessuto grigiastro di diametro massimo di 0,5 cm

Descritto da:MMF/GL

DIAGNOSI: Polipo infiammatorio ulcerato

Essendo un polipo immagino assolutamente benigno... ma le sigle MMF/GL indicano qualcosa di importante?

Cosa ci consiglia Dottore: possiamo fermarci qui definitivamente? C'è rischio di recidiva?

Colgo l'occasione per porgerle distinti saluti

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, negli anni ci puo' essere il rischio di recidive e, per questo, si deve approntare una terapia preventiva, specialmente prima della stagione invernale. Sicuramente lo Specialista che la segue provvederà a curarla in tal senso. Niente di grave comunque.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori