Tumore gola

Salve, a mio padre di 80anni è stato riscontrato un tumore a cellule squamose alla gola e dalla pet risulta un punto nero ai polmoni da approfondire con tac che farà lunedì. Vi chiedo quale sia la migliore strategia da seguire in questi casi, se sottoporlo a intervento che sarebbe radicale alla gola o se si può intervenire magari con un intervento meno invasivo che magari riesca a liberare un po' il canale respiratorio e poi intervenire comunque con altre cure tipo radioterapia o chemio, o è meglio intervenire con radioterapia senza intervento? Inoltre volevo sapere che aspettative di vita ha un paziente con le condizioni di mio padre. Vi porgo distinti saluti nell'attesa di una vostra risposta.
[#1]
Dr. Teodoro Aragona Otorinolaringoiatra, Chirurgo pediatrico, Esperto in medicina del sonno 200 14 2
Buonasera,
purtroppo non si può facilmente rispondere alle domande in questione perchè mancano tantissimi elementi e l'iter diagnostico è ancora in fase di svolgimento.
Tuttavia si affidi ai colleghi che hanno in cura suo padre.

Dr. Teodoro Aragona
Otorinolaringoiatria e chirurgia cervico-facciale
www.aragonaorl.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta, ma volevo comunque sapere se un intervento parziale è fattibile solo per eventualmente permettere una migliore respirazione a mio padre. E inoltre volevo sempre in maniera indicativa sapere che aspettative di vita possano esserci in questi casi. Distinti saluti

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test