Utente 547XXX
Salve dottori, scrivo perché spero che riusciate a darmi delle soluzioni per il mio problema.
Ho 32 anni e da circa 2 anni soffro di un fastidio all'orecchio sinistro che non riesco più a tollerare e mi fa impazzire. Nello specifico sento il rimbombo di qualsiasi rumore nell'orecchio sinistro soprattutto di oggetti metallici che urtano tra loro oppure di suoni acuti. Il rimbombo è simile ad uno scoppiettio. Il fastidio lo sento anche quando tocco lo zigomo sinistro e la guancia sinistra. Inoltre, quando parlo al telefono e lo metto nell'orecchio destro sento il fastidio (scoppiettio) nell'orecchio sinistro. Sono stato da 4 otorinolaringoiatri che mi hanno fatto l'esame impedenzometrico, l'audiometria, potenziali evocati uditivi e dagli esami mi hanno detto che l'orecchio è sano ed ho solamente un po' il setto nasale deviato ma niente di ché. Un otorino mi disse che era ototubarite acuta e mi diede una cura farmacologica che consisteva in decadron, kestine e aerinaze; un altro mi disse che era dato dal mio stato nervoso e mi diede magnesio ed Etinerv; un altro ancora mi diede uno spray nasale con soluzione salina e delle gocce (filiale tomentosa).
Tutte le cure non hanno portato miglioramenti anzi più passa il tempo e più sento il fastidio. Sono anche andato dall'osteopata per l'ATM ma niente. Non so più cosa fare spero che voi riusciate ad aiutarmi. Grazie mille in anticipo

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non sono in grado di fare una valutazione del suo caso a distanza. Cio' che posso consigliarle è: una rinoscopia a fibre ottiche per accertare o meno una disfunzione tubarica; una visita da parte di un Odontoiatra esperto in gnatologia o di uno specialista Maxillo -facciale per una conferma di una assenza di patologia a carico dell'articolazione temporo-mandibolare, non potendo prendere per oro il giudizio dell'Osteopata consultato.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 547XXX

Dottore la ringrazio tantissimo. Mi sono dimenticato di aggiungere che un esame con un tubicino inserito nelle narici è stato fatto, non so se si tratta di rinoscopia. L'otorino entrò facilmente nella narice destra mentre nella narice di sinistra si fermò perché non voleva forzare dove c'era la deviazione del setto nasale e mi disse che non voleva farmi male. Pensa che una Tac o una risonanza magnetica possa essere utile?
Aggiungo, inoltre, che quando sono influenzato il fastidio lo avverto più forte.
Potrebbe essere del muco bloccato?
Per quanto riguarda l'esperto in gnatologia o in maxillo facciale ascolto il suo consiglio e fisserò un appuntamento.
Grazie in anticipo

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Incominciamo con il verificare l'articolazione temporo- mandibolare. Dobbiamo andare per esclusione
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente 547XXX

Grazie Dottore. Prenoto una visita. Le faccio sapere come va.
Cordiali saluti