Reperto collaterale in una tac che non comprendo

Buonasera egregi dottori.
Sono un ragazzo di 20 anni che avrebbe bisogno di una delucidazione su una cosa che in realtà hanno già confermato alcuni medici ed infermieri.
Un mese fa per un problema neurologico da indagare feci una TAC al cervello, in cui emerse ciò:"L'esame è stato effettuato esclusivamente in condizioni basali, in regime d'urgenza.

Non si osservano alterazioni densisometricge parechimali focali acute o iperdensità di natura emorragica in sede sotto-e sovra territoriale.

Il sistema ventricolare è regolare.

Le strutture della linea sagittale mediana in asse.

Come reperto collaterale si segnala la presenza di materiale disomogeneo in parte ipodenso e in parte iperdenso nel seno mascellare di destra in verosimile rapporto a fenomeni fistologici cronici".

Su questo materiale disomogeneo hanno fatto riferimento ad una sinusite.

In effetti quando andai al pronto soccorso, avevo un forte tappamento all'orecchio che poi nei giorni successivi si attenuò.
Ora non lo sento praticamente più.
Solo se sono tranquillo sul divano percepisco un leggerissimo, quasi impercettibile, tappamento all'orecchio sinistro.
E in questo periodo ho avuto o dei cali di voce ogni tanto e spesso una voce nasale.
È possibile che una sinusite non curata duri così tanto e che la sintomologia sia così sottile da manifestarsi solo con voce nasale o voce più bassa a volte?

Inoltre sottolineo che ogni tanto ho provato a correre da fermo per sentire se c'era qualcosa nell'orecchio e in effetti quando lo facevo sentivo qualcosa.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
In effetti, da cio' che viene descritto nella risposta della tac cui ti sei sottoposto, risulta un processo infiammatorio del seno mascellare destro. Con una specifica cura antinfiammatoria e mucolitica, riuscirai a risolvere tale patologia.
Nulla di grave, tranquillo.
Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
D'accordo dottore,grazie per la risposta esaustiva.Ma ciò può portare ad abbassamenti di voce e a volte una lieve sensazione di avere qualcosa in gola che non fa scendere del tutto la saliva?Perché in realtà deglutisco bene e non tossisco mai quando ingoio acqua o cibo e di notte dormo bene.Solo che ogni tanto ho questa sensazione.
[#3]
dopo
Utente
Utente
È un mese emmezzo che ho questa cosa.Che in realtà poi è andata a scemare lasciando dietro di se lievi sintomi(credo legati a ciò),come un forse lievissimo muco che come ho detto rimane in gola.È partita da un tappamento all'orecchio ad una sensazione di materiale che si muove nell'orecchio solo quando corro.
[#4]
dopo
Utente
Utente
In questo senso esistono anche sinusiti caratterizzate da sintomi lievi?Non ho neanche il naso tappato o il catarro o colpi di tosse
[#5]
dopo
Utente
Utente
E inoltre,per concludere,mia madre mi ha fatto notare nell'ultimo periodo che tendo a russare da addormentato.E io non ho mai russato in vita mia.Tendo solo a volte a sbavare nel sonno.Ma questo ormai da anni.
[#6]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Tutto quello che riferisci, ripeto, dovrebbe essere imputabile al processo infiammatorio interessante il seno mascellare. Probabilmente, è anche presente una infiammazione delle mucose nasali che comporta, di conseguenza, il russamento.

Dr. Raffaello Brunori

[#7]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore.Stasera dopo aver bevuto un bicchiere di vino ho iniziato a tossire un pochino e dopo un po' ho iniziato ad avvertire un abbassamento della voce che mi ha portato a rischiarirmi la voce più volte.Ma la cosa più fastidioso è che non sento quasi nulla in gola,al massimo sempre un leggero muco forse,ma è davvero impercettibile.
Una sinusite può essere così leggera?
La notte ad esempio ogni tanto mi capita di sentire qualcosa all'orecchio,ma nulla di così fastidioso.
Ma davvero gli abbassamenti di voce/raucedine fanno parte di una sinusite?
[#8]
dopo
Utente
Utente
Anche perché io non ho ancora iniziato nessuna cura.Vedendo i sintomi scemare nel tempo,ho pensato fosse una cosa che spariva da sola.Riniti o sinusiti spariscono da sole?
[#9]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
L'episodio descritto fa pensare piu' ad una infiammazione esofagea e non alla rinosinusite. Quest'ultima puo' in qualche caso, risolversi da sola ma anche cronicizzarsi, se non curata adeguatamente

Dr. Raffaello Brunori

[#10]
dopo
Utente
Utente
Le dirò la verità gentile dottor Brunori.Pongo tutte queste domande perché ho il terrore di una malattia che mi dovevano,nella mia testa,diagnosticare e che nessuno in realtà aveva mai sospettato.Le spiego.Dopo quella tac che feci per fugare ogni sospetto di ictus innanzitutto,più tardi,dopo un iniziale sospetto di sindrome diemelinizzante dato da sfumati deficit (gamba sinistra pesante, spasmi muscolari e braccio sinistro anch\'esso debole) e dopo aver fatto due rmn all\'encefalo (negativa) e alla schiena in toto con contrasto, questa fu la diagnosi di due settimane fa(quella della schiena) A 20 anni ero e sono ancora purtroppo terrorizzato dalla sla, che finora tutti i neurologi non hanno sospettato e che hanno negato data la diagnosi):
UN INTENSA IMPREGAZIONE CONTRASTOGRAFICA, LINEARE ED OMOGENEA DELLE RADICI S1, BEN RICONOSCIBILE DALLA CAUDA EQUINA SINO AL LIVELLO DEL FORAME, REPERTO PIÙ SPICCATO A DESTRA E NEL COMPLESSO RIFERIBILE A FENOMENI INFIAMMATORI (RADICOLITE?)
Dagnosi alla dimissione:
LIEVE SCREZIO POLIRADICOLONEVRITICO ACUTO SU BASE INFIAMMATORIA A PREVALENTE LOCALIZZAZIONE LOMBO-SACRALE (RADICI CAUDA EQUINA).
CARENZA DI ACIDO FOLICO
Loro l\'hanno definita, insieme al primario, radicolite e mi hanno ripetuto che se si fosse trattato di sla, nella risonanza alla schiena non avrebbero ovviamente notato nulla.
Inoltre mi hanno fatto fare un EMG agli arti risultata negativa, una rachicentesi per escludere altre ipotesi anch\'essa negativa e infine hanno deciso, nel mentre che ero in ospedale, di farmi fare per 5 giorni una terapia a base di immonuglobulina che per ora però non ha dato grandi risultati (ho finito di farla due settimane fa e loro mi hanno riferito che i risultati non sono affatto immediati).
E io ho ancora il terrore della sla per i sintomi che non scompaiono.
E inoltre ho sviluppato negli ultimi tre giorni dispnea fastidiosa costante che credo sia di base ansiosa.Perché nella mia testa c\'è ancora la paura della sla e io non ce la faccio più.E con questa cosa dei cali di voce(ieri è stato il più forte e lo sento ancora adesso)sono ancora più terrorizzato dottore.L'8 gennaio avrò una visita per vedere se ci sono stati miglioramenti,ma ho sempre paura di quella malattia che lo stesso primario ha negato più volte.Mi scusi dottore,so che non è il suo campo,ma non vivo più così nel dubbio costante con sintomi sempre nuovi e tra l'altro legati a quella malattia(dispnea durante il giorno,tre abbassamenti di voce in un mese,sintomi di pesantezza a gambe e braccia che non scompaiono e terrore nel deglutire male)
[#11]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Ti devi calmare ed avere fiducia negli Specialisti che ti stanno seguendo. Fortunatamente, non sei affetto da alcuna grave patologia e di questo ti devi convincere. Il parere dei medici si base su accertamenti diagnostici che non lasciano alcun dubbio sulla diagnosi. Si tratta solo di una infiammazione. Cerca, quindi, di distrare il tuo pensiero dalla sintomatologia e di dedicarti piu' ad una attività sportiva che ti farà distrarre.

Dr. Raffaello Brunori

[#12]
dopo
Utente
Utente
Oltre che gentile e confidenziale nel modo di porsi,lei è davvero rassicurante dottore,come pochissimi qui(ho notato questo suo comportamento medicalmente controcorrente anche con altri utenti).Non farò nomi,ma certi medici qui sono oltre che didascalici nello spiegare le possibili cause di sintomi avvertiti da pazienti o di diagnosi,freddi e spietati nel dare risposte che portano sempre in un infinita spirale di esami che magari può anche servire a volte,ma che nella testa della persona dietro lo schermo crea un input di paranoia e disperazione che neanche si immagino.E inoltre molti se ne fregano se le domande o le risposte non rientrano nei loro campi medici,ignorandole.Molto gentile dottore,tento tutti i giorni di stare calmo ma sento ormai di stare sfiorando la disperazione anche se ormai sette neurologi diversi in un mese emmezzo l'hanno esclusa.Se almeno un sintomo sparisse,pezzo per pezzo mi sentirei più tranquillo...e invece...di nuovi ogni due settimane.Le auguro nonostante tutto un buon Natale dottore.
[#13]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Coraggio! devi reagire! Un augurio sincero anche da parte mia

Dr. Raffaello Brunori

[#14]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore.Ma l'ipocondria può davvero diventare così ossessiva arrivando a non credere più a nessun medico?È devastante questo dubbio continuo e irrazionale e reagire sarà un impresa.Di certo tenterò,ma non sarà facile.
[#15]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore.Domani avrò una visita otorinolaringoiatrica.Oggi è tornato un lieve tappamento all'orecchio sinistro,che in realtà si intensifica quando tiro su col naso,chiudendosi quasi del tutto.E inoltre ho di nuovo una voce nasale da stamattina con un naso lievemente tappato,ma proprio lievemente perché respiro bene.Cosa significa questo respiro che tappa l'orecchio secondo lei con una voce nasale in aggiunta?Un mio collega ha ipotizzato una cosa tubarica di cui non ricordo il nome.
[#16]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Vorrei sapere perché tiri su con il naso e non te lo soffi. In questo modo porti il catarro verso l'orecchio, creando il problema dell'ovattamento

Dr. Raffaello Brunori

[#17]
dopo
Utente
Utente
Proprio perché non sento il catarro,non sento neanche del muco.E tiro su solo perché sento il naso vagamente tappato e secco,ma nulla di più.Se soffio non esce granché.È un tirare su direi nervoso.
[#18]
dopo
Utente
Utente
E inoltre l'orecchio dopo poco si stappa,lasciando solamente una vaga e leggera sensazione di tappamento.Se fosse perenne l'ovattamento di certo eviterei,ma è più forte di me.E poi non capisco il senso di questa voce nasale ridicola,è irritante da sentire non avendo praticamente nulla.
[#19]
dopo
Utente
Utente
Che poi più che catarro/muco,mi sembra aria che va a finire nell'orecchio
[#20]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Hai una rinite, ovvero una infiammazione delle mucose nasali con produzione di muco che, attraverso la tuba d'Eustachio, raggiunge l'orecchio medio, creando l'ovattamento. La voce nasale è sempre dovuta allo stato infiammatorio delle mucose nasali

Dr. Raffaello Brunori

[#21]
dopo
Utente
Utente
E una rinite si può anche non avvertirla?Se non fosse per quello che lei giustamente mi ha fatti notare,il mio naso lo sentirei come sempre abbastanza libero,cioè come lo sento da tutta la mia vita ahah.
E riguardi il seno mascellare destro nella tac?È collegato? Infatti non l'avevo detto,ma un'altra infermiera quando gli avevo chiesto il perché di questa mia voce,guardando la tac aveva ipotizzato una rinite e altri sinusite
[#22]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Stiamo parlando di una rinosinusite, ovvero di un processo infiammatorio a carico delle mucose nasali e del seno mascellare dx.

Dr. Raffaello Brunori

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test