Utente 129XXX
Gentili dottori, sono la mamma di un bambino di 2 mesi che alla nascita presentava un testicolo trattenuto all'inizio del sacco scrotale. Ora, senza alcun trattamento, il testicolo è sceso quasi all'altezza dell'altro ma il pediatra ha evidenziato un idrocele e ci ha invitato a fare un'ecografia tra un paio di mesi per vedere se la pressione esercitata dal liquido compromette lo sviluppo del testicolo, in tal caso sarà necessario un intervento chirurgico entro i 6 mesi d'età. E' veramente necessario operare? E in tal caso sapreste indicarmi una struttura adatta ad un paziente così piccolo? Grazie per la cortese professionalità Laura

[#1]  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gent.ma Mamma,

la pervietà del dotto peritoneo vaginale, che mette in comunicazione l'addome con il sacco scrotale, è cosa frequente nel piccolo maschietto, specialmente se nato prematuro.
eseguire una ecografia come consigliato dal collega pediatra è certamente un buon passo iniziale, per seguire meglio lo sviluppo del dotto stesso che si potrebbe anche chiudere su se stesso entro l'anno di vita.
una consulenza urologica o chirurgica pediatrica sarebbe certamente opportuna.
spiacente di non saperle consigliare nelle sue vicinanze una struttura.

ci tenga aggiornati con piacere, sullo sviluppo del giovanotto in questione e non esiti a porre ulteriori domande se del caso, siamo a distanza ma presenti.
cordialità
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria