Utente 182XXX
sono una mamma e ho un bambino di 3 anni che credo sia appunto, nella cosidetta fase fallica.vorrei sapere come deve essere il mio comportameno...se devo sgridarlo e non farglielo fare o lasciarlo fare!grazie

[#1] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile signora, per "fase fallica" Lei cosa intende?

La "scoperta" da parte del Suo bimbo del proprio corpo e dei genitali in particolare?
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 182XXX

si dei genitali.nel senso che si mette sul letto e si strofina con "pisellino". come devo comportarmi?

[#3] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile signora, anche i bambini provano piacere attraverso la stimolazione di molte parti del corpo, non solo i genitali.
Pensiamo all'addome: i bambini, soprattutto quando li teniamo in braccio, vengono rassicurati e provano piacere perchè quella parte è piena di recettori (abbraccio).

C'è un articolo scritto che è molto bello di Selma Fraiberg, che è una psicoanalista del Novecento, che descrive molto bene questi stessi effetti anche sui bimbi ciechi dlla nascita che non avevano, da un punto di vista evolutivo o di attaccamento alla mamma, alcun problema ed erano in grado di stimolare il proprio pancino strisciando sul tappeto a casa e trovando tale attività molto piacevole (sebbene le mamme in quell'esperimento prendevano poco in braccio i propri figli, proprio perchè erano ciechi e avevano disinvestito affettivamente).

Il Suo dubbio non deve assolutamente diventare fonte d'ansia o di preoccupazione.
Soltanto dovrà insegnare con i tempi giusti a adattando linguaggio e modalità all'età e alla sensibilità di Suo figlio che non è appropriato "strofinarsi" all'asilo o in luoghi pubblici e a tenere coperti i genitali, non certo perchè siano brutti, ma perchè sono molto delicati (e qui comincia a fare anche prevenzione: se qualcuno dovesse domandare a Suo figlio di mostrare i genitali, il bimbo, anche se piccolo deve sapere che non si fa e che solo la mamma o il papà possono vederli quando per es fa il bagno).

Le suggerisco la lettura di un libro di Alberto Pellai "Un bambino è come un re". Sono certa troverà degli spunti interessanti.

Stia serena.

Un cordiale saluto,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica