Utente 100XXX
salve, mio figlio ha 22 mesi. a 5 mesi è stato operato di ipospadia. da successivi controlli il medico chirurgo ci ha detto che il risultato è perfetto. ad aprile 2011 per un controllo, gli ha abbassato il prepuzio, staccando quindi la pelle e abbassandola completamente. inutile dire quanto abbia pianto il mio bambino. comunque ci disse di fare questa manovra una volta al giorno e di mettere la pomata luan. il problema è stato che mio figlio non si faceva neanche toccare, era impossibile anche lavarlo perchè aveva paura. così dopo due giorni la pelle si è riattaccata. adesso, a distanza di 6 mesi siamo andati di nuovo dal medico per un controllo e gli ha ripetuto la stessa manovra. gli ha abbassato il prepuzio completamente. risultato: mio figlio è traumatizzato, non si fa neanche sfiorare li vicino, è molto agitato anche di notte, per mettergli la luan e fargli la manovra dobbiamo tenerlo fermo bloccato e così si spaventa ancora di più. il problema è che nonostante tutto, la pelle si è riattaccata ancora, non del tutto ma comunque si è riattaccata. visto che il medico ha detto che il risultato è magnifico, e non ci sono problemi di prepuzio stretto, vorrei sapere se questa manovra è strettamente necessaria visto i risultati.... oppure crescendo la pelle si stacerà da sola? lui insiste nel dire che dobbiamo abbassarlo completamente ma a me sembra di fare soffrire il bambino inutilmente visto il risultato. vi prego rispondete. questo causa anche a me molte preoccupazioni...

[#1] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
gent.mi

di per se l'interveto per ipospadia è molto delicato.
se dal punto di vista del meato, del getto urinario e soprattutto l'assenza di fistole, io direi che potremmo lasciare in pace il nostro piccolo amico.


cordialità
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria

[#2] dopo  
Utente 100XXX

GRAZIE.IL MEDICO CHE LO HA OPERATO LO HA VISITATO SABATO 8 OTTOBRE E HA DETTO CHE IL RISULTATO E' MAGNIFICO E CHE NON SEMBRA NEANCHE ESSERE STATO OPERATO. IL MIO BAMBINO STA MEGLIO. COMUNQUE E' ANCORA UN PO' SPAVENTATO E NON VUOLE FARSI TOCCARE. LE VOLEVO CHIEDERE: Cè UN MOTIVO PARTICOLARE CHE HA SPINTO IL MEDICO CHIRURGO A FARE QUESTA MANOVRA? MAGARI ALCUNI MEDICI PENSANO CHE SIA MEGLIO ABBASSARE SUBITO IL PREPUZIO, MOLTI INVECE PENSANO CHE E' UNA COSA CHE SI RISOLVERA' DA SOLA, MENTRE IL BAMBINO CRESCE...

[#3] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Buongiorno,

personalmente se di intervento per ipospadia si tratta, sono sempre dell'idea che nello stesso momento il risultato estetico più soddisfacente per il pene sia quello di un pene circonciso, pertanto normalmente personalmente eseguo una circoncisione, proprio per non incorrere in questo genere di " problemi" a venire.

cordialità
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria

[#4] dopo  
Dr.ssa Paola Scalco

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
CASTELL'ALFERO (AT)
ASTI (AT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
mi permetta un'osservazione.
Oltre all'aspetto medico (effettivamente in questo campo esistono posizioni diametralmente opposte) che risolverete con chi di dovere, va tenuto in considerazione anche quello psicologico.
Il suo bimbo non è più tanto piccolo e queste ripetute manovre, forzate e dolorose (<<dobbiamo tenerlo fermo bloccato e così si spaventa ancora di più>>), rischiano di generare in lui un'associazione negativa tra quella zona del suo corpo ed esperienze di sofferenza, inflitta tra l'altro dai suoi genitori.
Considerate anche questo nel valutare i costi e i benefici di quanto vi è stato suggerito di fare.

Cordiali saluti.
Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
https://www.psicologi-italia.it/psicol

[#5] dopo  
Utente 100XXX

gentile dottoressa scalco, ha pienamente ragione ma purtroppo noi genitori seguiamo quello che ci viene detto dal medico... perchè dobbiamo fidarci. in questo caso però penso che non è utile continuare a "torturare" il mio piccolo, anche se ora non sente più dolore. quello che voglio è che mio figlio sia sereno. grazie