Utente 295XXX
Gentili dottori,
sono allo stremo delle forze e della calma.
Simone ha ormai due mesi compiuti. Prende un latte HA e sembra che le cose vanno abbastanza bene.
Solo vuole sempre stare in braccio...non si distrae con nulla. La sdraietta sembra abbia gli spilli, il lettino uguale, la culla non ne parliamo perchè è grosso e ci sta stretto.
Tutte le attenzioni le ho. Mangiato, cambiato, locale caldo ed arioso, che fare lasciarlo piangere. Diventa tutto rosso e sudato. Io non riesco a fare nulla neanche mangiare. Non ho aiuti giornalieri e mio marito torna tardissimo da lavoro. Il fatto è che non riesco neanche a distinguere i pianti da fame o da dolore poichè piange sempre allo stesso modo.
Certo quando sono passate tre/quattro ore potrebbe aver fame e quindi si placa mangiando come un ossesso circa 150 gr in 10/20 min. poi finito lo trastullo per farlo digerire un po' e poi inizia il pianto appena lo appoggio sulla sdraietta o in ogni dove.
Non so proprio come fare a fargli accettare qualcosa oltre le mie braccia. Veramente non è per distacco ma è per poter essere un po' autonoma.
grazie per l'attenzione
Laura

[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
comprendo la sua difficoltà di mamma nella cura costante e premurosa di Simone. I bambini talvolta non hanno i corretti ritmi sonno veglia e la mamma fatica non poco nel primo periodo.
Talvolta una digestione difficile del latte e colichette gassose possono essere causa del 'cattivo carattere',e un bisogno di vicinanza con la mamma è per lui rassicurante.
Ne parli con il suo pediatra per avere conferme e di come gestire questa impegnativa fase di vita del suo bambino.
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it