Utente 159XXX
Riportola lettera di dimissioni di mio figlio nato il 04.04.2012:

A qualche ora di vita per riscontro soffio cardiaco e polsi femorali iposfigmici veniva eseguita ecocardiografia che dimostrava coartazione aortica. Veniva iniziata infusione di prostaglandine 50/ng/kg/min. All'obiettività dopo trasferimento al policlinico di PD si segnala soffio sistolico 2/6 e polsi femorali iposfigmici con obiettività toracica, addominale, neurologica nei limiti. In data 06.04 veniva eseguita ecocardiografia "IT lieve, IM lieve. Non apparente DIV. Non cercine sub aortico. Aorta bicuspide con stenosi deltaP max 33mmHg, medio 19mmHg. Anulus 5.5-6.5mm. Anulus polmonare 1.1cm. APM dilatata. PDAdx>>sn (in diastole sn-dx). Aorta discendente di 7mm, arco 5.5 mme istmo di 3mm. Gradiente transistmico di 2-2.5 m/sec. Doppler in AO disc buono da PDA"
Al controllo ecocardiografico del 09.04 "PDA completamente sn-dx con deltaP 20-30mmHg. IT con Pvdx attorno ai 50 (PAO 67-70).Istmo lievemente accelerato con Doppler senza diastole. Delta P transvalvolare Ao circa 30mmHg, medio 17mmHg". Venivano quindi sospese PGE; al monitoraggio successivo non problemi da segnalare.
Alla rivalutazione ecocardiografica del 10.04: "Non PFO, IM lieve. Conservata la FE. Delta Pmax 40-45 e medio 23 mmHg transvalvolare aortico (Ao bicuspide). Arco gotico con minimo deltaP e piccolissimo PDA sn-dx. IT con pVdx 45mmHG. Doppler in Ao discendente buono per neonato. Conclusioni: Ao bicuspide, stenosi valvolare aortica. Arco gotico. Non coartazione in atto.
Nel corso del ricovero è stata somministrata terapia diuretica con furosemide ev solo ab.
Dal punto di vista gastrointestinale si segnala in data 09.04 positività di 3 SOF in assenza di sintomatologia. Il piccolo è stato mantenuto a digiuno fino al 11.04 con successiva ripresa alimentazione per os con LF1 ben tollerata. Alvo successivamente caratterizzato da feci normocromiche, normoconformate.
Dal punto di vista infettivologico è stata proseguita terapia antibiotica con netilmicina e ampicillina; ultima PCR del 10.04 9.57mg/L. Il monitoraggio pressorio e dei polsi periferici hanno confermato l'assenza di coartazione aortica.
In data 16.04 viene ripetuto esame ecocardiografico sovrapponibile al precedente.
Emocromo: GB 9000/mm3, GR 3.460.000/mm3, Hb 11.8 g/L, Hct 34.3%, MCV 99.3 fL, PLT 436.000/mm3.
PCR: 2,9 mg/L, VES 2mm/h
PA 81/41 mm/Hg (arto superiore destro) 82/56 (arto inf. dx) FC 130/min TC 36.6 SatO2 100 in a.a., FR 40/m, PC 3820gr. Buone condizioni generali, vigile, reattivo, FA detesa. Non linfonodi palapabili. Eupnoico al torace ingresso aereo conservato bilateralmente, non rumori aggiunti, I tono normale + click, soffio sistolico ejetivo 2-3/6 ubiquitario, polsi periferici ausfigmici e simmetrici ai 4 arti.

Che tipo di vita potrà condurre mio figlio? A quali rischi aggiuntivi può andare incontro rispetto ad un altro soggetto senza questi problemi? Il soffio indica che la valvola bicuspide già ora non funziona bene?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signore,la valvola aortica bicuspide e' un rilievo frequente nei bambini,abbisogna di controlli periodici,si può' condurre una vita normale , valutando l'eventuale profilassi antibiotica in alcuni casi. Nella stenosi aortica si può' prendere in considerazione una valvuloplastica,spesso efficace e sicura. Per quanto riguarda l'arco gotico questo potrebbe eventualmente correlarsi ad insorgenza di ipertensione arteriosa. In linea di massima se il bambino verra' seguito con assiduità' da un punto di vista pediatrico e cardiologico potrà' condurre una vita normale,con qualche piccola limitazione . Si affidi con fiducia e serenità' alle cure dei colleghi del policlinico,che le daranno tutte le istruzioni da seguire
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Gaetano Pinto