Utente 242XXX
Salve,
Ho bisogno di un medico che mi sciolga un pò di dubbi che mi assalgono nelle ultime ore.
Mia figlia di 7 anni 15 giorni fa ha avuto una febbre a 40, il nostro pediatra le ha prescritto zitromax per 5 giorni, dato che a scuola c'era lo streptococco. La bimba inizia a stare subito meglio. Ieri si sveglia con una gola molto arrossata, senza febbre .La porto dal pediatra, la visita, le esegue un'eco e trova linfonodi ingrossati;le prescrive subito un tampone test rapido e con antibiogramma. Il primo abbiamo avuto esito positivo, il secondo dobbiamo aspettare martedì per avere i risultati. Il medico mi ha detto che non le prescrive nessun antibiotico finchè non ha le risposte dell'antibiogramma, per non rischiare di sbagliare una seconda volta. Il mio dubbio è: ma può essere dannoso questo streptococco nei giorni di attesa dall'antibiotico?
La ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
gentile signora
se trattasi di una tonsillite con presenza dello streptococco beta emolitico di gruppo A deve essere trattata.L'inizio della terapia può essere posticipato anche di 4-5 giorni senza comportare di solito conseguenze ,anzi secondo alcuni l'inizio ritardato potrebbe avere anche un risvolto positivo,per una maggiore stimolazione immunitaria.
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 242XXX

Grazie Dr. Pinto per la sua celere risposta.
Sicuramente la bambina verrà trattata con un antibiotico specifico nel caso l'antibiogramma ci indicasse quale specifica terapia debba affrontare. La mia paura era dovuta al fatto che questi giorni di attesa possano essere dannosi, anche con un'eventuale febbre alta (che per ora, per fortuna, non ha).