Utente 872XXX
Gentili Dottori,
sono mamma di una bimba di 16 mesi e da circa 24 ore mi pongo mille domande circa alcuni dubbi per i quali ho deciso di scrivervi.
La mia bimba da svariati mesi usa "stropicciarsi", a volte anche violentemente, le orecchie... Addirittura spesso con violenza.
Ieri, dopo averla portata a visita dal pediatra, il quale ha ancora una volta definito il gesto come un "vezzo" e pensando ad alcuni (rari episodi) in cui addirittura vi sbatteva le manine contro come a volerle tappare ho iniziato a chiamarla per nome insistentemente notando che nella maggior parte dei casi non si girava.
Questa mattina,dopo aver chiesto alla insegnante d'asilo di far caso a sua volta se nel chiamarla si voltasse la stessa mi ha contattata fecendomi presente d'aver fatto la c.d. prova del "campanellino" senza reazioni da parte della piccola.
A mia volta oggi ho ripetuto l'esperimento notando che, abbandonando la stanza in cui lei si trova e spostandomi risponde alla chiamata cercandomi, mentre raramente si volta quando ci troviamo vicine.
Inutile precisare le ansie di mamma che da ore commette tra l'altro il grave errore di inserire "parole chiave" nel web.
La bambina dice da tempo varie paroline, mi porta oggetti se richiesti e saluta con la manina... Questo mi lascia pensare che in effetti non ci siano problemi di udito ma allora perchè non reagire ad un suono acuto quale quello della campanellina? E perchè non rispondere se chiamata?
Anticipatamente grazie per le cortesi risposte

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signora, la certezza diagnostica di un sospetto di ipoacusia le può venir data soltanto da una accurata valutazione dell'otorino che eseguirà uno studio audiometrico
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 872XXX

Grazie Dottore per la risposta.
Nella mia ignoranza mi rendo conto che una visita dall'otorino sia certamente opportuna...
Quel che volevo chiederle è se ritiene che io debba preoccuparmi...
Mi rendo conto che la domanda posta in questo modo possa sembrare fuori luogo e generica non conoscendo Lei il contesto e la bimba ma mi creda sono in forte ansia.
Oltre a quanto già scritto posso precisare che il gesto si ripete da svariati mesi...
Grazie di cuore

[#3] dopo  
Utente 872XXX

Gentile Dottore
ho portato la bimba a visita dalla pediatra la quale dopo averla visitata ed osservata è stata chiarissima nel dirmi che a suo parere sente benissimo e non le pare abbia problematiche tali da far preoccupare.
Mi ha anche suggerito di valutare se il contesto del nido, "quel" nido, sia il piu' adatto a lei facendomi sostanzialmente capire che quanto riferitomi dalla insegnante circa l'episodio del campanellino al cui suono, per piu' volte, pare che non si sia girata, era qualcosa su cui dissentiva.
Le premetto che mi fido di lei e che la ritengo una preparata professionista.
E' solo che sono una mamma, e glielo scrivo con una consapevolezza del tutto nuova.
Non voglio trascurare nulla che riguardi la salute della mia piccola come credo nessun genitore vorrebbe fare.
Lei ritiene possibile un momento di ditrazione tale in un bambino da non voltarsi ad un tintinnio quale quello di una campanella?
E può un vezzo quale quello di toccarsi (a volte stritolarsi) le orecchie perdurare per mesi?
Grazie mille ancora per l'attenzione...