Utente 399XXX
Buona sera,sono il padre di una bella bambina che a settembre compirà tre anni. Pochi giorni dopo andrà per la prima volta all'asilo. Il suo modo di parlare fino a circa 8 mesi fa era basato su parecchie parole,ma i discorsi erano molto corti. Da circa 8 mesi ha iniziato a fare discorsi un poco più lunghi e complessi. Non pronuncia quasi per niente la "R",ma non è questo quello che mi preoccupa. La cosa che più mi preoccupa è che ha iniziato a balbettare. Non è propio una balbuzie normale,ma un impuntamento all'inizio del discorso. Circa un mese fa non riusciva ad iniziare alcuni discorsi,o a dire una determinata parola,però man mano che passano le settimane il suo modo di balbettare si modifica,ed ogni settimana cambia. Prima era un impuntamento che le faceva anche chiudere gli occhi fino a quando la parola non usciva,poi si è traformato in un pronunciare la prima lettera della parola,fino a quando non esce,fino ad oggi che sembra più una "normale" balbuxie che le fa ripetere le lettere delle prime parole della frase. Come posso aiutarla,oltre al non "finirgli" le parole,o al non dirgli di pensare-stare calma-ecc?? Cosa succederà all'asilo??

[#1] dopo  
Dr. Massimo Ciampi

20% attività
0% attualità
12% socialità
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Buongiorno,
I disturbi di pronuncia sono abbastanza frequenti in quell'epoca della vita e corrispondono piccole nevrosi che interessano il bambino. Solitamente passano senza lasciare traccia dopo qualche mese, tuttavia è importante anzi fondamentale non fare mai notare tale difetto al bambino, qui non aiutarlo a finire le frasi perché non fare domande del tipo:" Ma cosa vuoi dire?" oppure " che stai dicendo?", ecc....
Se il disturbo dovesse persistere per più di sei/otto mesi è bene consultare uno specialista neuropsichiatra infantile, magari con competenze omeopatiche, per un aiuto, diffidando da coloro che prescrivono farmaci per trattare tale disturbo.
Cordiali saluti.

Massimo Ciampi

[#2] dopo  
Dr. Rosamaria Bruni

24% attività
4% attualità
16% socialità
ANDORRA (AD)
SPAGNA (ES)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile papa,


La balbuzie in eta prescolare in realta' non rappresenta una patologia bensi una alterazione che possiamo considerare parafisiologica s enon sia ssocia a altri sintomi.


La bimba e' molto ansiosa? piange per nulla ?e' molto sensibile?
come tollera i limiti e i no?
Dr.ssa RosaMaria Bruni
Neuropsichiatra Infantile

[#3] dopo  
Utente 399XXX

Grazie a tutti per aver risposto ai miei quesiti.Spiego subito alcune cose:
Mia figlia è una bimba sensibile, ma non direi eccessivamente.Per quanto riguarda il pianto non mi sembra pianga per nulla, anche se, come tutti i bambini, se gli si dice NO, mugugna cercando di ottenere quello che vuole.Il suo più grande "problema" è lo stare lontano dalla mamma quando lei lavora.La cerca sopratutto prima di dormire al pomeriggio, e al suo risveglio pomeridiano.Vorrebbe stare sempre con lei, ma si cerca di fargli capire che non è possibile.Di mattina e nel pomeriggio, se sta con i nonni, non la cerca, e si relaziona bene anche con loro.Devo dire che mia figlia non ha grossi problemi comportamentali, ma comunque oltre a questa specie di balbuzie, ne ha un altro: farla addormentare, sia nel pomeriggio che la sera,è molto difficoktoso.Nel pomeriggio verso le 15:30 si inizia a percepire che ha sonno, ma se non la si "anninna"(non so quale sia il termine più corretto), non si tiesce ad addormentare.E la cosa peggiire è che se non c'è la mamma, lei continuamente la cerca, dicendo che "vorrebbe andare a lavorare con lei", fino a quando il sonno prende il sopravvento, e si addormenta.Al risveglio il problema è lo stesso, perché comunque mugugna che vorrebbe ancora dormire, ma se ie lo si lascia fare, poi di sera prima delle 01:00 non si addormenta!!! La sera verso le 22:00 con la mamma, va sul nostro ketto, e vede i cartoni fino a quando la stanchezza prevale e solitamente verso le 24:00 si addormenta da sola.Io la prendo e la porto sul suo lettino.Lei lo permette, ma verso le 02:30/03:00 si risveglia, chiama mamma e mia moglie la va a prendere, e dorme fino al mattino con noi.Lo so, no si dovrebbe agire così, ma non si riesce a fare diversamente.Grazie per le vostre risposte!

[#4] dopo  
Dr. Rosamaria Bruni

24% attività
4% attualità
16% socialità
ANDORRA (AD)
SPAGNA (ES)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013

Come sospettavo e' una bimba molto sensibile e dipendente della figura materna

Consiglio maggiore disciplina negli orari e nel ritmo sonno veglia , c'e troppo disordine. La bimba si ddormenta dorme troppo tardi.

Che la mamma si organizzi nel portarla a nanna sempre allo stesso orario e con le stesse modalita'.

Riduciamo il pisolino del pomeriggio a una ora,altrimenti la bimba non ha sonno
e' troppo tardi per una bimba di 3 anni addormentarsi alla 1 del mattino.
Dr.ssa RosaMaria Bruni
Neuropsichiatra Infantile