Utente 623XXX
Salve, mio figlio é nato l'11 ottobre 2014 di 27 settimane. Ha avuto un decorso nella norma ad eccezione di un problema di Reflusso Esofageo abbondante che lo porta ad alimentarsi poco. Tutti gli altri esami compresi quelli metabolici risultano assolutamente nella norma. Il problema della alimentazione però ci sta preoccupando perché nonostante la terapia anti reflusso, il bimbo dopo 30/35 ml di latte, lo rifiuta con determinazione e, nonostante sia evidente la sua volontà di nutrirsi, al solo assaporarlo fa la faccia disgustata e in alcuni casi ha addirittura conati di vomito. Il bimbo è stato nutrito dalla nascita con latte artificiale, prima plasmon zero, ora preAptamil, ma nulla è cambiato. Chiaramente questo lo fa crescere in modo ridotto oltre a fargli vivere l'alimentazione sempre come qualcosa di estremamente fastidioso. Cosa possiamo fare? Può la banca del latte essere una soluzione? Grazie a chiunque possa aiutarci.

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Certamente se avete la possibilità di fruire della banca del latte. Oppure il latte d'asina che è molto simile al latte umano.
Per il rigurgito (deve maturare la continenza valvolare) potrete usare degli addensanti tipo medigel.

un minforma sull'allattamento per regolarsi sulle dosi anche in base al peso
https://www.medicitalia.it/minforma/pediatria/461-allattamento.html

Cordiali saluti e auguri!!!
Dott.ssa Agnesina Pozzi