Utente
Mi rivolgo ancora una volta a questa sezone perchè in altri consulti ho sempre avuto risposte molto esaurienti.
Il mio bimbo nato il 15 maggio di quest'anno con un peso di 2,740 kg dovrebbe essere a breve svezzato, dico dovrebbe perchè il mio pediatra di fiducia mi ha imposto come limite massimo per cominciare il compimento del sesto mese. Ieri, invece un altro pediatra in occasione di una visita occasionale mi ha detto che essendo il mio latte più che sufficiente per il suo fabbisogno attuale posso posticipare la cosa. Premeciso che è allattato esclusivamente al seno e che ora pesa circa 7,600 kg. Quando dovrei effettivamente cominciare?
Grazie mille per l'eventuale risposta.

[#1]  
Dr.ssa Stefania Paesani

24% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
Ha ragione signora a dire che ci sono diverse opinioni al riguardo, ma dalle ultime ricerche sono scaturite le nuove raccomandazioni (Comitato Nutrizione ESPGHAN) circa i tempi e i modi dello svezzamento .
In particolare : lo svezzamento deve essere iniziato non prima della 17esima settimana di età e non dopo la 26esima.
Queste indicazioni si basano sui provati effetti negativi di un divezzamento sia precoce che tardivo.
Se si svezza troppo precocemente si puo' andare incontro a problemi legati ad allergie , a intolleranza al glutine e diabete, mentre un divezzamento tardivo porta ad una carenza nella dieta del bambino di nutrimenti essenziali alla sua crescita e suo benessere come il ferro, proteine e carboidrati che il latte materno da solo non è piu in grado di apportare.


Concludo dando ragione al suo pediatra e consigliandole di iniziare lo svezzamento ai 6 mesi di vita.
Dott. Stefania Paesani
Specialista in Pediatria
Diplomata American Board of Pediatrics
https://www.facebook.com/stefaniapaesani.md/

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta. Volevo ancora porre una domanda.
Svezzando il mio bambino entro i sei mesi, l'azione protettiva a livello immunitario dato dal mio latte, (visto l'inverno alle porte) potrebbe diminuire? Io sto dando già da qualche tempo un integratore di ferro questo mi permetterebbe di posticipare anche di un mese lo svezzamento? Grazie mille.

[#3]  
Dr.ssa Stefania Paesani

24% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2003
L'azione protettiva dekl suo latte non diminuisce, e il bambino sarà soggetto ad ammalarsi sia che lo svezza a 6 che a 7 mesi.
Se lo porta al nido, le suggerisco la vaccinazione antiinfluenzale( le raccomandazioni partono dai 6 mesi di età).
Ci sono anche buoni rimedi omeopatici che aiutano a stimolare l'immunità durante i mesi invernali.
Dott. Stefania Paesani
Specialista in Pediatria
Diplomata American Board of Pediatrics
https://www.facebook.com/stefaniapaesani.md/

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora per le sue risposte. Ho ancora delle cose da chiedere:
il bambino non frequenta il nido, deve comunque effettuare la vaccinazione antinfluenzale?
Riguardo i rimedi omeopatci cosa potrei somministrare al mio bambino per aiutare a difendersi da tutte quelle infezioni stagionali che anche il fratello maggiore, che frequenta l'asilo, contribuisce a portare a casa?
Grazie, per tutto il prezioso tempo che riuscite a dedicare a questo sito e a tutti gli utenti che vi si rivolgono.

[#5]  
Dr.ssa Stefania Paesani

24% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2003
Le raccomandazioni ufficiali dell' American Academy of Pediatric suggeriscono che tutti i bambini dai 6 mesi in avanti ricevano la vaccinazione antiinfluenzale.(I piccolini sono piu a rischio nel sviluppare complicanze dell'influenza e essere ricoverati per questo).
In linea di massima io suggerisco che se il bimbo è sano e non ha problemi cronici e non frequenta ancora il nido, di non fare la vaccinazione, ma che i familiari intorno a lui (in particolare i fratelli che vanno a scuola e portano a casa di tutto) la facciano.

Per quello che riguarda i farmaci omeopatici, non credo di potere dare nomi specifici su questo sito.

Dott. Stefania Paesani
Specialista in Pediatria
Diplomata American Board of Pediatrics
https://www.facebook.com/stefaniapaesani.md/

[#6] dopo  
Utente
A giorni quindi contatterò il mio pediatra per effettuare la vaccinazione al maggiore. Ritornando allo svezzamento, lei mi consiglia di partire direttamente con la pappa sapida del pranzo ( brodo, crema di riso/semolino, omogenizzato, olio e parmigiano)? Inoltre volevo chiedere<ancora quando va data la frutta? Subito dopo il pasto o come merenda? Grazie ancora.

[#7]  
Dr.ssa Stefania Paesani

24% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2003
Se ancora non ha iniziato lo svezzamento, le suggerisco di iniziare prima con la frutta a metà mattina o pomeriggio (mela, banana, pera) e poi una volta abituato al cucchiaino, iniziare con la pappa a pranzo (brodo vegetale, crema di riso, liofilizzato carne bianca, olio oliva e parmigiano).

Dott. Stefania Paesani
Specialista in Pediatria
Diplomata American Board of Pediatrics
https://www.facebook.com/stefaniapaesani.md/

[#8] dopo  
Utente
Grazie mille dottoressa Paesani, spero di riuscire ad avviare in modo corretto il mio bambino all'alimentazione "dei grandi". Le auguro un buon lavoro.