Utente 261XXX
Buongiorno,
ho un bimbo di 28 giorni. A causa di un ingorgo o di dotti galattofori ostruiti, non sentendo la fuoriuscita del latte, non si è più voluto attaccare ad un seno. Ora la situazione dell'ingorgo sembra migliorata ma il seno alla palpazione appare completamente vuoto, ne fuoriesce solo qualche goccia alla spremitura manuale. Insisto ad attaccare il bimbo ma, essendo probabilmente anche pigro, non ne vuole proprio sapere. So che la soluzione migliore per la stimolazione della produzione del latte è proprio attaccare il più possibile il bambino al seno ma al momento è praticamente impossibile. Nel frattempo continuo ad attaccare il bimbo all'altro seno ma, ad un certo punto, anche questo si svuota e devo ricorrere all'aggiunta. E' possibile che, nel giro di pochi giorni e a causa della forte tensione che questa stuazione mi ha provocato, il latte se ne sia andato competamente? Esiste un metodo alternativo per stimolare la produzione nel frattempo che il bambino si riattacchi o il mio allattamento è ormai compromesso?
Ringraziando per l'attenzione porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mohammad El Ghaith

20% attività
0% attualità
0% socialità
CASALNUOVO DI NAPOLI (NA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2013
LA PRODUZIONE DI LATTE È SUBORDINATA A UNA STIMOLAZIONE da parte del lattante,più attaccato al seno più produzione di latte (simulazione meccanica),se per due giorni la mamma sospende l'altamente può rischiare di perdere totalmente la possibilità di produzione. Intanto consiglio di attaccarlo al seno ogni 2ore,10-12 volte negli 24 ore. Saluti
Dr. Mohammad  El ghaith