Utente 121XXX

Salve, vorrei ricevere un parere su una preoccupazione che ho riguardo a mia figlia che ha 4 mesi e due settimane. La bambina e' in buona salute anche se il suo accrescimento sin dalla nascita e' tra 3-25mo percentile. La allatto io al seno, e da un mese e mezzo ricorro ad una aggiunta di latte artificiale progressivamente maggiore a causa di una riduzione nella produzione di latte. Al momento mangia 5 volte al giorno (dorme dalle 21-22 fino alle 6-7) e le do tra il 60 e i 120ml di latte artificiale per poppata, a seconda di quanto latte ho e di che appetito ha (aspetto che lei si stacchi dal biberon da sola). Il nostro pediatra mi ha fatto introdurre della frutta tra due poppate quando ha compiuto tre mesi. Ho usato mela e pera e occasionalmente banana. Ora al compimento del quarto mese mi ha fatto sostituire una poppata con una pappa di brodo vegetale di patata e carota, farina di mais, liofilizzato di carne, olio e parmigiano. All'inizio le ho dato la meta' della dose indicata di pappa e dopo 2-3 giorni, visto che la mangiava di gusto, ho cominciato a darle la dose intera (circa 150ml di brodo, tre cucchiai di farina di riso, un cucchiaino di olio e uno di parmigiano, e 10gr di liofilizzato) variando manzo, pollo e coniglio e farina di riso, mais e tapioca e quattro cereali. All'inizio e' andato tutto bene ma dopo qualche giorno ha cominciato a piangere a meta' del pasto (cosa che mi ha fatto pensare ad un reflusso), a fare delle feci dure (consistenza del marzapane), a dormire irrequieta. Dopo circa 10 giorni dalla prima pappa mi sono agitata e nonostante il pediatra sostenga di continuare in questo tipo di svezzamento io non sono molto convinta. Per il reflusso il pediatra le ha fatto prendere il gastrotuss. Ho pensato di procedere piu' gradualmente e da un paio di giorni preparo la pappa senza la carne e in piu' piccole quantita'. La bambina comunque fa continui rottini dopo il pasto e ora le feci sono gialle e liquide come quando la sua dieta era esclusivamente a base di latte. Ad oggi sono 12 giorni che le ho dato la prima pappa e il suo peso e' aumentato di poco piu' di 100gr. Ho cominciato a leggere tutto il leggibile e da ignorante mi sono resa conto che ci sono delle linee guida ma anche molti pareri discordanti. Per esempio mi sono resa conto che e' meglio non usare la farina di quattro cereali a causa del glutine e che la carne rossa va introdotta dopo la carne bianca; che lo svezzamento a quattro mesi non e' comune e che sarebbe meglio fosse graduale. Io vorrei chiedervi: ho fatto qualche errore irreparabile? A questo punto cosa mi conviene fare, continuare con lo svezzamento gradualmente o rimandare al quinto-sesto mese? Cosa devo assolutamente evitare per scongiurare la possibilita' di allergie? Vi ringrazio, arrivederci

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Nobili

24% attività
0% attualità
12% socialità
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Cara signora ritengo che quello che le ha consigliato il pediatra sia corretto, dal momento che conosce e visita la bimba.Io personalmente se i bimbi sono allattati al seno consiglio lo svezzamento dopo il compimento del 5° mese, benissimo la frutta.Cerchi di introdurre un alimento alla volta, riso,mais e tapioca in brodo vegetale,poi olio di oliva,parmigiano reggiano stagionato e via via carne omogeneizzata,preferibilmente da lei.
Tutto sommato è un po' cio' che sta facendo.Il reflusso con i cibi più solidi e con l'età migliorerà sicuramente.Il ruttino è nella norma.Cerchi di non consultare sempre internet e segua le indicazioni del pediatra.Mi faccia sapere come vanno le cose.Buona serata Maria Nobili
Dr.ssa maria nobili

[#2] dopo  
Utente 121XXX

Gentile dr.ssa,
grazie per la sua risposta. Posso chiederle un'altra cosa?
Posso dare alla mia bambina un po' di frutta due volte al giorno o solo una? Le piace tanto.
Il mio pediatra e' stato un po' vago sul quando introdurre la seconda pappa al giorno, lei che mi suggerisce?
Grazie mille,
buona giornata!